Fondi dimezzati per le convenzioni con i nidi privati, si rimediera’ a settembre (ma le iscrizioni intanto calano)

0
Bsnews whatsapp

Da 250mila a 120mila, sufficienti solamente a garantire la continuità per i bambini già frequentanti, non le nuove iscrizioni. Cala drasticamente lo stanziamento della Loggia per il rinnovo delle convenzioni con gli asili nido privati. L’assessore ai Servizi Sociali Giorgio Maione non nasconde il problema, ma allo stesso tempo si dice fiducioso per la soluzione entro settembre, prima dell’avvio del nuovo anno.

Nessun problema invece per gli asili comunali, che anche per il 2013/2014 mettono a disposizione 546 posti, 441 per divezzi e 105 per lattanti. Da registrare però un fenomeno che si è manifestato con chiarezza negli ultimi mesi: una diminuzione significativa dei nuovi iscritti. La causa è da ricercare nella contrazione delle nascite, meno 11% nel 2012 (leggi la notizia), ma anche nelle crescenti difficoltà economiche delle famiglie. La retta costa (anche se meno che in passato: per il nuovo anno la retta amensile media sarà tra i 1900 e i 200 euro), e disoccupazione e cassa integrazione consentono alle famiglie di tenersi i figli a casa. 

Iscrizioni. Possono chiedere l’iscrizione i bambini divezzi nati dal 1 gennaio 2011 al 31 agosto 2012 ed i lattanti nati dal 1 settembre 2012 al 31 maggio 2013. I moduli sono accessibili dal sito del comune (www.comune.brescia.it). Per informazioni c’è il numero 030.2977634 o la casella di posta elettronica servizioprimainfanzia@comune.brescia.it
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI