Dagli artigiani ai candidati sindaco: “La crisi economica si supera con l’aggregazione”

0
Enrico Mattinzoli
Enrico Mattinzoli

Con un comunicato il presidente dell’associazione artigiani Enrico Mattinzoli invia ai candidati sindaco per la Loggia 2013 le richieste della categoria, prima fra tutte lo spirito di “aggregazione” necessario per istituire un tavolo permanente di coordinamento delle rappresentanze.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO:

La situazione economica potrà essere affrontata dal nuovo Sindaco della città, con più efficacia se saprà “aggregare”, istituendo subito dopo le elezioni un Tavolo Permanente di Coordinamento delle Rappresentanze” come laboratorio di promozione del Patto per lo Sviluppo. Ruolo fondamentale dovrà essere oltre alla rappresentanza delle Imprese e dei Lavoratori quello della CCIAA e della Provincia che all’interno del Tavolo potranno mettere in comune risorse e strumenti normativi atti a favorire soluzioni alle esigenze della città. Attraverso accordi e convenzioni con le Associazioni degli Artigiani che consentano l’applicazione di costi/tariffe controllate rivolti ai soggetti più deboli. Proseguendo e intensificando le iniziative messe in atto in questi anni nella lotta all’abusivismo e alla contraffazione. Riducendo gli adempimenti di cittadini e imprese, attraverso una revisione dei regolamenti comunali come il Canone di Occupazione del Suolo Pubblico la tassa sulla Pubblicità e sui Rifiuti. Rivedendo i criteri degli Appalti Pubblici del Comune oltre che al ruolo del General Contractor evitando alle Aziende Artigiane la sudditanza economica nei sub-affidamenti delle opere. Favorendo attraverso convenzioni con le Organizzazioni di Categoria a rendere più celere l’espletamento delle pratiche amministrative e contribuendo al tempo stesso a decongestionare il carico di lavoro degli uffici comunali; anticipando e sperimentando a Brescia provvedimenti regionali quali i “Tempi Standard”. Incentivando politiche di insediamento sul territorio di attività di micro imprese del settore artistico e tradizionale oltre che Scuole di Mestieri ( Panificatori,Decoratori, Restauratori ) anche attraverso l’utilizzo di immobili pubblici dismessi utilizzando il criterio di ristrutturazione a compensazione del canone di locazione. Costituendo un ufficio Progetti Europei al fine di reperire risorse dall’UE per lo sviluppo di infrastrutture e iniziative comunali anche al fine di creare nuove opportunità di occupazione. Mettendo mano ai grandi temi del passato fondamentali per il futuro quali la Fiera e l’ Aeroporto. In buona sostanza, il nuovo Sindaco della città dovrà saper “volare alto”, guardando al futuro, anche adoperandosi al fine di contribuire a superare personalismi e ridicole contrapposizioni tra Istituzioni;“sfruttando”e valorizzando al meglio le potenzialità di Enti e Organizzazioni, coordinando con lungimiranza un’opera di progettualità e aggregazione.

 

Comments

comments

LEAVE A REPLY