Albanese muore sul lavoro: aveva sposato la moglie del fratello, vedova per lo stesso motivo

0

Alcuni lo chiamano destino, altri semplicemente sfortuna, sta di fatto che quanto successo in una famiglia di origine albanese residente da anni a Castelcovati ha dell’incredibile.

Innanzitutto c’è da registrare la tragica morte di un uomo di soli 36 anni, Naxi Spaneshi, deceduto ieri intorno alle 10:30 quando, per ragioni da chiarire, l’impalacatura sulla quale era posizionato, da un’altezza relativamente modesta, solo 5 metri, ha ceduto schiantandosi al suolo e togliendo la vita al manovale. Il cantiere nel quale la sua ditta stava lavorando era nel milanese, a Cernusco sul Naviglio, dove sono numerose (ma meno di un tempo) le imprese dell’Ovest bresciano che si dirigono di buon’ora tutte le mattine.

Anche i controni della vicenda purtroppo sono altrettanto tragici. Naxi Spaneshi infatti alcuni anni fa ha sposato Zendha, quella che era la sua cognata, rimasta vedova perché il primo marito è morto in un incidente sul lavoro in un cantiere edile. Già madre di un figlio di 7 anni, Zendha ha da poco messo al mondo il figlio di Naxi. Vedova due volte, da due fratelli. Madre di due figli senza padre.
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY