Gemellaggio Garda-Ungheria per il turismo rurale

0
Bsnews whatsapp

Dal 29 al 31 maggio la delegazione guidata dal Presidente Crescini  sarà portavoce dell’esperienza del territorio bresciano nel confronto  fra i territori intorno ai 2 più significativi bacini lacustri d’Europa. Il lago Garda e il Balaton sono uniti da una linea verde che mira  sviluppare il turismo rurale: è la “Green Line”, il progetto  transnazionale che vede come capofila il GAL GardaValsabbia. Da domani  al 31 maggio in Ungheria si terrà un summit fra i tutti i territori  coinvolti per la messa a punto della strategia e per un reciproco  aggiornamento sulle buone pratiche. La delegazione italiana vedrà  coinvolti anche il GAL Colline Moreniche del Garda, il GAL Gölem, il  GAL veneto Baldo Lessinia e la Comunità Alto Garda e Ledro. L’incontro  è promosso dai partner ungheresi, l’Agenzia per il Coordinamento dello  Sviluppo del lago Balaton. Si tratta di una vera e propria visita di studio in particolare all’entroterra, con l’obiettivo di identificare le potenzialità dei territori rurali e verificarne la riproducibilità nelle nostre zone.  “Green Line è un progetto centrale che riassume in sé lo spirito stesso del nostro Gruppo di Azione Locale " afferma il presidente del  GAL GardaValsabbia Andrea Crescini -. Non solo è un’importantissima  occasione di confronto e collaborazione internazionale ma favorisce e  si interseca con altre attività di sviluppo e promozione del  territorio che già sono in essere e che si tradurranno in una crescita  di risorse, occupazione, cultura, sostenibilità degli interventi,  potenzialità complessiva del territorio. Il GAL si candida ad essere  il punto di riferimento per questa strategia integrata di promozione,  soprattutto in vista di EXPO 2015. Lampio consenso che abbiamo  riscontrato durante la recente assemblea dei soci del 24 maggio ci  dice che abbiamo tutte le carte in regola per esserlo e che il  territorio ci riconosce come interlocutori capaci di fare sintesi e di  attivare sinergie".

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI