Slot machines, Rolfi (Lega): prima una tassa per i locali “con”, poi sgravi fiscali per quelli “senza”

0
Bsnews whatsapp

Presentata stamattina in una conferenza stampa al Pirellone, la proposta di legge della Lega Nord per contrastare la ludopatia. In merito è intervenuto il vicecapogruppo del Carroccio regionale, Fabio Rolfi. 

“Si tratta di una legge assolutamente a costo zero – ha spiegato Rolfi  – sia per le casse regionali che per i contribuenti lombardi. Le misure che vogliamo adottare sono finanziate con l’introduzione di un contributo etico obbligatorio a carico dei “venditori di gioco” quantificato in 50 euro per ogni slot machine. Considerando che in Lombardia sono attualmente presenti e attive 80 mila macchinette, avremmo a disposizione annualmente circa 4 milioni di euro. 2 milioni verranno destinati ad incentivi economici per chi disinstalla o non ha mai avuto slot nel suo locale, mentre le risorse rimanenti sono finalizzate alla prevenzione e alla cura delle ludopatie.  I locali “Slot Free” avranno una riduzione del 50% della quota IRAP regionale, in pratica si tratta di un ottavo del totale dell’imposta. Per fare un esempio, se l’importo IRAP da versare è di 2 mila euro, lo sgravio fiscale per l’esercente sarà di 250 euro. La legge prevede inoltre titoli di premialità sui bandi e sui finanziamenti regionali e la possibilità per i Comuni di concedere una diminuzione per le tasse locali quali TARES o IMU. Verrà infine istituito uno speciale contrassegno regionale per i locali Slot Free. “Grazie alla nostra proposta – ha proseguito Rolfi – metteremo in campo un forte intervento in ambito socio-sanitario, con l’istituzione presso le ASL di una unità operativa per il gioco d’azzardo patologico e la collaborazione con le scuole per attività di prevenzione sui minori. Vi saranno infine corsi di formazione per i titolari degli esercizi commerciali e per la polizia locale, che potrà così effettuare controlli più mirati e incisivi nei locali, con verifiche anche sulla regolarità delle macchinette da gioco.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI