Giovane aggredito al Freccia Rossa: denunciati quattro coetanei stranieri

6

Un’intensa ed immediata attività di indagine ha portato nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Carmine, coordinati dal Commissario capo Stefano Ravel, a giungere all’identificazione e relativa denuncia di quattro cittadini magrebini responsabili dell’aggressione avvenuta in data 25 maggio alle ore 17.15 all’interno del centro commerciale “Freccia Rossa” ai danni di un ragazzo bresciano del 1995. A seguito della segnalazione giunta in sala radio in merito a patite lesioni, gli agenti del Commissariato si sono recati nella struttura commerciale e lì, dopo aver identificato la vittima, hanno raccolto le varie testimoniane dei presenti.

Nei giorni seguenti una scrupolosa attività di indagine ha permesso loro la ricostruzione dei fatti: L.M., vittima dell’aggressione, aveva già incontrato i quattro cittadini stranieri con i quali era venuto a discutere in quanto gli stessi avevano infastidito la sua fidanzata a bordo di un autobus di linea. Nel pomeriggio di sabato, mentre era seduto nell’area ristorazione del Freccia rossa con la sua fidanzata e due amici, il ragazzo è stato avvicinato da uno dei quattro stranieri che lo ha riconosciuto e provocandolo, lo ha invitato ad andare fuori. Il ragazzo, non raccolta la provocazione è entrato in compagnia della fidanzata e degli amici nel mutisala presente all’interno della struttura e lì ha assistito alla proiezione di un film. Al termine dello spettacolo, all’uscita della sala cinematografica, L.M. veniva nuovamente avvicinato dal ragazzo che lo aveva provocato che, in compagnia di tre amici, ha iniziato a colpirlo. I quattro si sono poi dati alla fuga facendo perdere le loro tracce.

Condotto presso il pronto soccorso L.M. ha riportato una prognosi di 40 giorni per trauma cranico. Gli autori dell’aggressione, identificati nei giorni seguenti dagli agenti del Commissariato, sono stati tutti denunciati. Tra loro anche un diciassettenne. Tutti di età compresa tra i diciotto e diciannove anni, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio dovranno rispondere di lesioni personali gravi pluriaggravate in concorso.  

Comments

comments

6 COMMENTS

  1. Dall’ Africa con furore! Siete grandi immigratis! Venite qui a fare il bello ed il cattivo tempo e se vi dicono qualcosa accusate subito di essere vittime del razzismo! Tornatevene al vs. paesello, la pacchia per voi finirà anche qui

  2. Poveri i negretti…..i biondi…..i gialli..e i meta’ e meta,’…povrini…i n terra ostile sempre rifiutati…lontano da casa e maltrattati da noi cattivi italiani…poverini loro che nn li manteniamo piu al bar o nei giardini o nei centri commerciali o nelle piazze, o all’inps o dai sindacati, o dai dottori, o dai comuni cattivi che nn li ospitano e non li aiutano…poverini cosi’ bravi e innocui MAAAA POVERI NOI ITALIANI………SVE GLIA BAMBI!!!!’!!!!!!!!!! !

  3. Poveri i negretti…..i biondi…..i gialli..e i meta’ e meta,’…povrini…i n terra ostile sempre rifiutati…lontano da casa e maltrattati da noi cattivi italiani…poverini loro che nn li manteniamo piu al bar o nei giardini o nei centri commerciali o nelle piazze, o all’inps o dai sindacati, o dai dottori, o dai comuni cattivi che nn li ospitano e non li aiutano…poverini cosi’ bravi e innocui MAAAA POVERI NOI ITALIANI………SVE GLIA BAMBI!!!!’!!!!!!!!!! !

  4. La situazione peggiorerà: chiedere ai milanesi di pisapia e della sua citta "solidale" con i rom e i kabobo vari…

  5. immaginatevi i titoli dei giornali tipo repubblica o corriere o manifesto, immaginatevi i discorsi, commossi, ovviamente, della boldrini e dei suoi compagni in parlamento, immaginatevi i monologhi di vendola e le manifestazioni di diritti per tutti sulla gru se le parti fossero state invertite: 4 bresciani che pestano un immigrato e lo mandano in ospedale…immaginat e!!

LEAVE A REPLY