Spari in pieno giorno al Violino, arrestato un nomade 58enne

7

Una lite in pieno giorno, per motivi ancora sconosciuti, aveva portato uno dei due nomadi ad esplodere tre colpi di pistola, fortunatamente non diretti all’avversario. A denunciare l’episodio dei testimoni che hanno chiamato la Polizia denunciando il fatto, poi confermato da una donna che è risultata essere la compagna di uno dei due litiganti. A distanza di alcuni giorni ieri una volante ha messo le manette ai polsi di un nomade 58enne di origini cremonesi, residente da un po’ in città. 

Grazie alle indagini congiunte degli uomini della Squadra Mobile e della Volante, l’uomo è stato fermato mentre si trovava in via Aleardi, in pieno centro. Trovato in possesso delle chiavi di un camper, individuato in via Tiepolo, il mezzo è stato perquisito e qui è stata ritrovata la pistola utilizzata per esplodere i colpi in via Violino di Sotto, teatro della lite. Il 58enne è stato arrestato per detenzione di arma e ricettazione: la pistola calibro 38 è risultata essere stata rubata adirittura nel 2004 in provincia di Pistoia. Il nomade dovrà spiegare un bel po’ di cose.
(a.c.)

Comments

comments

7 COMMENTS

  1. Coco jumbo! COme nel far west! Ma del resto sono loro i veri cittadini, quelli a cui è concesso… Poverini, senò si sentono discriminati perchè gli italiani sono razzisti! Ci vorrebbe la pena di morte, altro che amnistia! E c’è chi ha il coraggio di difenderli!

  2. i poveretti che commentano sbraitando scempiaggini tipo fuori dall’italia o che ironizzano sui razzisti, manco hanno letto l’articolo; per loro, poveretti, nomade o straniero sono sinonimi…

  3. Io non ho ancora avuto il piacere di commentare ma penso che uno zingaro,et rom et sinti,sia uno straniero indipendentemente da quello che ha scritto sui documenti. Quindi si, zingaro e straniero sono sinonimi.Problemi?

  4. @beata ignoranza, mi scuso umilmente per la travisazione dell’ articolo e per le mie esternazioni deliranti! Forse è la forza dell’ abitudine, sentenzio giudizi a priori, non è stato fatto in malafede.
    Mi scuso soltanto di desiderare una città migliore

LEAVE A REPLY