Metrobus in provincia, prolungamenti via tram a Nord, Est e Ovest

0
Bsnews whatsapp

L’allungamento della metropolitana di Brescia nelle tre direzioni Castegnato-Iseo, Concesio-Inzino e Rezzato potrebbe non restare solo sulla carta. Almeno stando a quanto dichiarato dal presidente di Brescia Mobilità, Valerio Prignachi, al quotidiano Giornale di Brescia. Il costo ipotizzato? 250 milioni di euro. Tantissimi soldi in termini assoluti, ma relativamente pochi se si considera l’impatto che avrebbe sulla mobilità bresciana. La connessione tra Brescia-Castegnato-Iseo, così come quella tra Prealpino- Concesio e Inzino di Gardone Val Trompia, o da Sant’Eufemia a Rezzato potrebbero cambiare radicalmente il traffico in entrata e in uscita dalla città, integrando tra loro diversi mezzi pubblici. Le tre direttive provinciali, infatti, non verrebbero realizzate sotto terra, ma in superficie, utilizzando il modello del tram-treno. Del resto come ha commentato lo stesso Prignachi, “disponiamo di un sistema gerarchicamente qualificato che funge da traino. Fermarsi a questo punto significherebbe trasformare un grande investimento in un problema, un sistema indefinito, non compiuto. Perché di sistema ingrato parla anche il Piano Provinciale dei Trasporti”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. io, invece, credo che saranno i prossimi 250 milioni (sempre se ci si fermerà lì) buttati al vento…la metropolitana non sta certo dando i frutti sperati (40 mila viaggiatori al posto dei 60 mila necessari per ripagarsi debiti e spese) e non credo che sarà diverso prolungandola in provincia.

  2. è vero che non ha ottenuto i risultati voluti (io sono sempre stato contrario) però bisogna completare la rete di mobilità su tutta l’area provinciale, solo cosi possiamo raggiungere i livelli delle più grandi ma anche piccole città europee

  3. L’unico modo per poter fare aumentare il bacino di utenti della metro deve essere quello di bloccare completamente al traffico le zone centrali della città, è inevitabile!
    Bisogn a costringere gli automobilisti a non utilizzare più l’auto lasciandola nelle periferie!!

RISPONDI