Picchiato e derubato da un gruppo di nordafricani mentre aspettava il bus

11

Stava aspettando l’autobus, come in una giornata qualunque. E improvvisamente l’aggressione. Un pasticcere di 44 anni di Milano è stato picchiato e rapinato martedì in tarda serata mentre si trovava alla stazione delle autolinee di Bergamo per prendere il pullman che lo avrebbe portato dai genitori residenti a Boario, nel Bresciano. Come ricostruisce il giornale di Brescia due nordafricani, uno dei quali armato di coltello, hanno cominciato a insultarlo e minacciarlo. Lui ha allora estratto uno spray lacrimogeno e altri cinque uomini sono arrivati a spalleggiare i delinquenti aggredendo il pasticcere con calci e bastonate. Gli aggressori gli hanno rubato un iPhone 4S nuovo che doveva regalare al padre, il portafogli con mille euro in contanti, un trolley e uno zainetto.

Comments

comments

11 COMMENTS

  1. vietatissimo dire cose false. la cittadinanza non ce l’avranno quelli che non sono a posto con la fedina penale. ma i bambini che nascono in italia da stranieri invece sì.

  2. I marocchini di cui sopra avranno tutti chi un figlio, chi un fratello,chi un nipote nato in italia e quindi potranno rimanere qui a farti compagnia e magari,pure del male, mentre aspetti l’autobus.Divertiti.

LEAVE A REPLY