Desenzano, liceale entra in classe in tuta mimetica e armato di fucile da caccia

10
Bsnews whatsapp

Paura in una scuola di Desenzano del Garda: al liceo Bagatta oggi, ultimo giorno di scuola, uno studente minorenne è entrato in classe vestito di tuta mimetica ed ha appoggiato a fianco del banco una strana scatola. Come scrive il Corsera, la professoressa ha voluto controllare e all’interno ha ritrovato un fucile da caccia, appartenemte al padre del ragazzo. Immediato l’intervento dei carabinieri di Desenzano, che hanno preso in consegna il fucile. Il ragazzo ha spiegato ai carabinieri che non  intendeva usare l’arma contro i compagni o gli insegnanti. Ora si trova nella caserma dei carabinieri per essere interrogato. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

10 COMMENTI

  1. Ho ascoltato in non poche famiglie battute – pronunciate davanti a bambini – del tipo : " i negher e i teru’ bisogna copai tocc ? "
    Non sarà sicuramente questo il caso, ma l’educazione parte comunque dalle piccole frasi che diciamo davanti ai bambini. Soprattutto parlando di armi, di autodifesa e di rispetto9 della legalità.

  2. come si permette di giudicare il padre, e la famiglia!!!mi sa che è lei cresciuto in un ambiente malsano facendo queste allusioni!!!!(caro paolino)

  3. Scusi, signor Nes, ma in casa c’era un’arma, utilizzata per divertirsi ammazzando (che educazione vuole che venga da genitori che si dilettano ad uccidere?) e lasciata incustodita, tant’è che un minore l’ha tranquillamente potuta prendere (e se avesse ammazzato qualcuno, tanto per divertirsi o per errore?): le pare un ambiente sano? E vorrebbe incolpare il ragazzo? La colpa è della cultura marcia nella quale è vissuto.

  4. Caspita!!! La colpa delle stragi del sabato sera è dei "paparini" che portano i figli a vedere la F1, oppure al Vinitaly, oppure …
    Ma dai Paolino che sei tenutario della verità !!! Evidentemente, visto i tuoi commenti, sei proprio vissuto in un ambiente malsano.

RISPONDI