Stato di calamità naturale agricoltura lombarda, Sala: “Danni ingentissimi, ora Ministero dia una risposta”

0
Bsnews whatsapp

Approvata oggi dal Consiglio regionale lombardo la mozione per chiedere lo stato di calamità naturale per l’agricoltura lombarda. Il documento è stato elaborato dalla Commissione Agricoltura dopo la richiesta avanzata nella scorsa riunione dal consigliere regionale e presidente della Commissione Territorio e Infrastrutture Alessandro Sala (Maroni Presidente).

«Ho chiesto in Commissione che venisse portata in Consiglio regionale una mozione – ha dichiarato Sala in Aula – per dare ulteriore forza all’azione politica intrapresa dall’assessore all’Agricoltura Gianni Fava e dal presidente Roberto Maroni, che nelle scorse settimane hanno chiesto al Governo di avviare le procedure per il riconoscimento dello stato di calamità naturale per l’agricoltura lombarda».

«Il comparto è fortemente sofferente per via del maltempo delle ultime settimane. Solo a Brescia – ha sottolineato Sala – il danno stimato è ingentissimo: per la coltivazione dei cereali si parla di una perdita di circa il 30 per cento, per il mais nei casi peggiori si prospetta il mancato raccolto e la situazione non è migliore neppure per settori minori come il florovivaismo, dove si fanno i conti con bollette salatissime per via del riscaldamento delle serre e per l’ apicoltura. Al momento, complessivamente, solo a Brescia si registra un danno complessivo di 120 milioni di euro».

«È chiaro che in una situazione di emergenza come questa – ha proseguito Sala – devono essere adottate misure straordinarie: ci auguriamo che l’unanimità del Consiglio regionale possa servire per rafforzare la richiesta avanzata dalla Giunta di Regione Lombardia, unica regione in Europa che per venire incontro alle necessità del comparto anticipa la PAC regionale ordinaria, portandola dal 50 al 70%. Alle parole, anche in questo caso, sono seguiti i fatti: per questo voglio ringraziare l’assessore Fava, invitandolo a proseguire su questa strada, il presidente della Commissione Agricoltura Alessandro Fermi, per la solerzia con cui si è occupato di questa grave situazione di emergenza e gli assessorati all’Agricoltura delle varie province lombarde, che con le loro segnalazioni hanno permesso di stimare i danni subiti dal comparto».

«Oggi questo Consiglio – ha concluso Sala – chiede a gran voce un riscontro da parte dello Stato centrale, che ad oggi non ha ancora dato una risposta alla richiesta avanzata da Regione Lombardia, dimostrando una totale inadempienza».  

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI