Caso-Carmine, Gianfranco Paroli si sfoga su Facebook: tutta colpa di Rolfi

0
Bsnews whatsapp

Dopo quella su Twitter tra il neo-vicesindaco Laura Castelletti e Pierangelo Ferrari del Partito Democratico (leggi la notizia) è la volta di registrare una nuova, accesa, polemica politica che scorre sui socialn network. Questa volta lo strumento utilizzato è Facebook, e il protagonista è Gianfranco Paroli, fratello dell’ex sindaco Adriano.

La notizia è riportata sull’edizione odierna di Bresciaoggi, ed ha come oggetto l’operato di Fabio Rolfi sia durante il suo mandato in Loggia da assessore alla sicurezza, sia, soprattutto, la gestione del caso-Carmine. A dare lo spunto per la polemica sono state le dichiarazioni del consigliere regionale leghista proprio sul parere espresso dal Tar in merito alla movida del Carmine (leggi la notizia). Pesanti le accuse di Paroli, che riportiamo in integrale: «Egregio signor Rolfi, si vergogni. Abbia almeno il pudore di stare zitto. Lei, unitamente, all’ex Assessore Margaroli, è il principale colpevole di questa situazione che ha distrutto e sta distruggendo la vita di decine di residenti del Carmine. Lei, che ha sempre proclamato tolleranza zero ma in realtà la tolleranza è stata assoluta. Lei che avuto le deleghe alla Sicurezza ha sempre fatto tollerare tutto, in barba alle disposizioni del codice penale, del codice della strada e del regolamento comunale. E ora, visto che patata è in mano di altri, si rende paladino di che cosa? Oltre alla mia situazione (uomo distrutto, malato,esaurito, senza più´ alcun soldo) mi dispiace solo una cosa: Lei ha affossato anche mio fratello che purtroppo non ha mai avuto il coraggio (???) di contraddirla. Un consiglio: pensi alla Regione e lasci perdere il Comune perché di danni qui ne ha fatti fin troppi».
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Questo è parlar onesto e chiaro. Rolfi ha tollerato tutto pur di racimolare voti. 1400 voti ma da chi ? Da persone serie come Gianfranco Paroli o dal ventre razzista e fascistoide della nostra società, che vuole le leggi applicate agli altri e non a se stessi. Voti presi da un misto tra il " me ne frego " e il " questa è casa nostra e facciamo quanto vogliamo " Questo è stato l’inquinamento sociale e morale arrecato a Brescia dalla precedente amministrazione.

  2. ma non ti vergogni a beffeggiare una persona che come tale deve essere rispettato, vuole solo avere DIRITTO in casa propria di DORMIRE !!!! se volete divertirvi fatelo con educazione non rompendo le scatole agli altri, IN ALASKA vacci TU!!!! e restaci magari!

  3. Caro Gianfranco, non arrabbiarti. L’ex Assessore Margaroli (?) ti ha fatto un ultimo (forse) regalo. Oggi hanno ufficializzato l’iniziativa presso il Castello denominata MUSICAL ZOO FESTIVAL. Chissà per quali motivi sono previste manifestazioni collareli (camuffate come mostre d’arte ma con la presenza di DJ) presso Carmen Town, Croce Bianca e BOX (non c’è la Casa del Popolo forse perché sara’ coinvolta in altre manifestazioni). Sei contento? Certo che la vecchia Amministrazione non si smentisce. Cosa farà quella nuova? Avrà’ la volontà di restituire un po’ di pace ai residenti?

  4. Gianfranco fai come ha fatto Labolani dopo le elezioni, vai dalla polizia postale e denuncia per questa affermazione Matteo!
    È ora di finirla con queste dementi affermazioni e minacce

  5. e queste facce toste…si dimenticano quando erano gli sceriffi della città… e sceglievano con cura …il da farsi….peccato di chi li ha inseguiti ( Paroli e gli altri )…senza mai dire una parola in favore o sfavore…ma è il doroteismo che li porta a pensare di risolvere i problemi sulla testa della gente…salvo poi accorgersi che la gente può stufarsi di loro…E LASCIARLI A CASA

  6. e queste facce toste…si dimenticano quando erano gli sceriffi della città… e sceglievano con cura …il da farsi….peccato di chi li ha inseguiti ( Paroli e gli altri )…senza mai dire una parola in favore o sfavore…ma è il doroteismo che li porta a pensare di risolvere i problemi sulla testa della gente…salvo poi accorgersi che la gente può stufarsi di loro…E LASCIARLI A CASA

RISPONDI