Sofraffollamento carceri, Borghesi (Lega): “Servono nuovi carceri e gli stranieri a casa propria”

0
Bsnews whatsapp

E’ iniziata la discussione alla Camera dei Deputati del testo sulle proposte di legge in materia di pene detentive non carcerarie e disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova nei confronti degli irreperibili.Di seguito il commento negativo del deputato bresciano della Lega Nord, stefano Borghesi.

"Il problema del sovraffollamento delle carceri non si risolve liberando i delinquenti ma costruendo nuove carceri e facendo scontare la pena ai detenuti extracomunitari nei loro paesi di origine attraverso accordi bilaterali" – afferma il deputato della Lega Nord Stefano Borghesi. “Questo provvedimento – prosegue Borghesi – è la resa incondizionata dello Stato nei confronti della criminalità. Mortificare il principio della certezza della pena mettendo a repentaglio l’incolumità dei cittadini non è accettabile". "Ci troviamo di fronte ad un vero e proprio decreto svuota carceri. Considerare reati minori il furto in abitazione, lo stalking o la ricettazione è incredibile. Prevedere gli arresti domiciliari per pene fino a 6 anni – conclude Borghesi – significa dover poi esercitare una sorveglianza capillare sui detenuti ai domiciliari con un impegno troppo oneroso per le forze dell’ordine che saranno costrette a trascurare il controllo dei territori con conseguenze a cascata sulla sicurezza dei cittadini”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI