Una fondazione per la Mille Miglia? La parola a Piantedosi, Gaburri, Casali e Franchi

0

Quale futuro per la Mille Miglia? Dopo la proposta rilanciata dal direttore Giorgio Costa di dar vita a una fondazione che tuteli il marchio della Freccia Rossa, Bsnews.it ha deciso di sentire le persone che più hanno legato il loro nome all’organizzazione dell’evento bresciano per eccellenza. Di seguito pubblichiamo le interviste del commissario Aci Matteo Piantedosi, del presidente di 1000Miglia Srl Roberto Gaburri, dell’ex patron della corsa Alessandro Casali (Gruppo Meet) e di Costantino Franchi (Marva).

IL COMMENTO DI GIORGIO COSTA

Mille Miglia 2013 in sordina, ora serve una fondazione

LE INTERVISTE

Il commissario Aci Piantedosi: il marchio? Vedremo chi saprà valorizzarlo al meglio

Gaburri (1000Miglia Srl): missione compiuta, ma bisogna tutelare il marchio

Casali (Gruppo Meet): servono una gara e un comitato d’indirizzo

Franchi (Marva): voglio una Freccia Rossa bresciana, nonostante le gelosie

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Il Marchio Mille Miglia deve andare alla città che la ospita da sempre, a qualsiasi costo!!!! Non rischiamo di perderlo!!!

  2. Io rimpiango veramente l’epoca di Casali, altro che invasori romani… VERSAVA MILIONI nelle casse dell’aAci e tutto il mondo conosceva la Mille Miglia.. Poi simpatico o antipatico non mi frega… Che non sia bresciano posso sopportarlo……… ..

  3. Colgo la provocazione, ma a questo punto perché non tornare a Franchi? Così male se guardiamo bene alla storia della corsa non ha fatto……..

  4. La Mille Miglia 2013 è stata dignitosa, nulla di più. Un ottimo risultato viste le premesse e le difficoltà che ci sono state, ma questa città e la Mille Miglia possono puntare più in alto. Quando Brescia smetterà di litigare e penserà al suo futuro?

  5. Io sono d’accordo con la proposta di fare una fondazione: il Marchio non può stare in balia delle maggioranze di turno…

LEAVE A REPLY