Corte Europea, 354 detenuti denunciano le condizioni di Canton Mombello

0

Il sovraffollamento è tale che la condizione dei detenuti può essere considerata tortura. Sarà la Corte per i Diritti umani del consiglio europeo a stabilire se nel carcere di Canton Mombello si viola l’articolo 3 della Convenzione Europea sui diritti dell’Uomo. 354 detenuti, rappresentati del garante Emilio Quaranta, hanno deciso di concretizzare in Europa le proteste che da tempo sono costretti a lamentare, sia a livello locale che nazionale.

Il ricorso è sostenuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e dalla Camera Penale di Brescia, e anche dai rappresentanti dei partiti che ieri hanno partecipato alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa, Laura Gamba del Movimento 5 Stelle, Francesco Onofri di Piattaforma Civica e Mattia Margaroli del Pdl. Pieno appoggio e massima disponibilità a fare qualcosa di concreto, cioè a fare pressione a Roma affinché i ministeri di Giustizia e Lavori Pubblici inseriscano Brescia nel progetto nazionale di edilizia carceraria, più volte definito "necessario" dal ministro Cancellieri, anche da parte del sindaco Emilio Del Bono, che ha ribadito la volontà di cercareuna soluzione definitiva al problema tramite la realizzazione di un nuovo carcere a Verziano (leggi la notizia del 18 giugno).
(a.c.)

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Dei 476 detenuti a Brescia, 301 sono stranieri, di 40 nazionalità diverse. Ci sono i tunisini che non possono sopportare i marocchini, i rumeni che non tollerano gli albanesi e via dicendo. Ed infine…gli italiani.

  2. Non c’è bisogno di spendere spendere milioni, basterebbero un minimo di volontà politica e di buonsenso per attenuare fortemente, se non proprio risolvere il problema del sovraffollamento carcerario: considerato che circa il 40% dei reclusi si trova in carcere per reati connessi alla legislazione sulle sostanze illegali, basterebbe eliminare o cambiare le assurde leggi talebane in merito, liberando anche le Forze dell’Ordine e tutto l’apparato giudiziario dall’incombenza di occuparsi delle persone che finiscono nelle loro maglie per piccole quantità o perché si coltivano qualche piantina. Forse, però, sarebbe troppo semplice e sfumerebbero sia le prospettive di lucro per le imprese edili, sia i folli guadagni delle mafie…

  3. Dei 476 detenuti a Brescia, 301 sono stranieri, di 40 nazionalità diverse. Ci sono i tunisini che non possono sopportare i marocchini, i rumeni che non tollerano gli albanesi e via dicendo. Ed infine…gli italiani.

  4. Dei 476 detenuti a Brescia, 301 sono stranieri, di 40 nazionalità diverse. Ci sono i tunisini che non possono sopportare i marocchini, i rumeni che non tollerano gli albanesi e via dicendo. Ed infine…gli italiani.

  5. Se i magistrati avessero applicato la bossi-fini adesso questa gentaglia si godrebbe la galera nel proprio paese d’origine….

  6. legalizziamo la droga (o almeno depenalizziamo il suo consumo), abroghiamo il reato di clandestinità, favoriamo le pene alternative e costruiamo carceri dove seriamente una persona possa "capire l’errore e cambiare" e solo così risolveremo il problema del sovraffollamento…

LEAVE A REPLY