Sabbadini (Lega): via la Park City e i parcheggi scambiatori gratis? Così si favorisce chi viene da fuori

0

Il segretario cittadino della Lega Nord di Brescia Paolo Sabbadini è intervenuto per criticare l’intenzione, manifestata dal sindaco Emilio Del Bono e dall’assessore alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia Federico Manzoni, di abolire la Park City, introdotta dalla giunta Paroli, per rendere gratuiti i parcheggi scambiatori della metropolitana. “La giunta Del Bono si è insediata da poche settimane, ma ha già fatto capire quale sarà l’indirizzo amministrativo dei prossimi anni. – ha dichiarato Sabbadini – L’intenzione di abolire la tessera Park City, che garantisce ai residenti uno sconto del 50% sui parcheggi, per favorire la gratuità dei parcheggi scambiatori è uno schiaffo ai cittadini bresciani”. “Ricordo a sindaco e assessore – prosegue il segretario cittadino della Lega Nord – che i bresciani stanno già pagando la realizzazione della metropolitana, un’opera faraonica da circa 1 miliardo di euro, e mi sembra quanto meno assurdo che debbano veder raddoppiare anche il costo dei posteggi per permettere a chi viene da fuori città, come il sindaco Del Bono, di utilizzare gratuitamente i parcheggi scambiatori. La Lega Nord si opporrà con decisione a questa proposta e non farà cadere il silenzio su una scelta amministrativa che va nella direzione opposta rispetto all’interesse comune dei cittadini bresciani”. 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Sì, giusto: anzi, metropolitana solo per i bresciani o, quantomeno, carrozze differenziate per gli immigrati. Con segretari come Sabbadini (uno che fa dimezzare i voti in cinque anni) la Lega è in ottime mani

  2. Ecco la prima sorpresa che la nuova Giunta si è ben guardata da anticipare in campagna elettorale.
    Detto questo, Brescia non è grande come Parigi. Dalla zona sud della città si può raggiungere il centro a piedi in meno di mezz’ora. La Park City è stata un errore perché, invece di incentivare l’uso dei mezzi pubblici e di questa benedetta metropolitana che pagheremo per il prossimo millennio, incoraggia i cittadini bresciani a usare ancora la propria auto.
    Al contrario, dovrebbe essere agevolato chi viene da fuori, magari dalla provincia, che all’auto deve ricorrere per forza.
    Quindi magari tariffe agevolate o integrate con l’uso dei mezzi pubblici.
    Aggiungo un’ultima cosa. Park City o no, i prezzi di alcuni parcheggi, esempio Piazza Vittoria, sono scandalosi: troviamo delle tariffe ragionevoli per tutti, invece di mettere prezzi folli e poi lo specchietto per le allodole dello sconto residenti!

LEAVE A REPLY