Mobilità alternativa e sostenibile: una sfida per le Comunità Locali

0
Bsnews whatsapp

Si è tenuta ieri era, presso le Scuderie di Palazzo Gonzaga a Volta Mantovana, la seconda presentazione, dopo quella tenutasi a Cavriana, del progetto “Mobilità alternativa e sostenibile: una sfida per le Comunità Locali” promosso dalla Comunità del Garda e sette comuni mantovani dell’area delle Colline Moreniche e cofinanziato dalla Fondazione Cariplo.

Alla presentazione del progetto erano presenti tutti i Sindaci o loro rappresentanti dei sette Comuni che hanno aderito al progetto, Cavriana, Medole, Monzambano, Guidizzolo, Ponti sul Mincio, Solferino, Volta Mantovana e il Vice Presidente della Comunità del Garda Benhur Tondini.

Il  progetto ha coinvolto anche diversi soggetti operanti sul territorio o interessati alla tematiche affrontate, quali la Provincia di Mantova, il Consorzio Alta e Media Pianura Padana, il Touring Club, l’Associazione Colline Moreniche, il Progetto Via Carolingia, la Campagna Amica (Coldiretti), la Strada dei vini e dei Sapori, l’Associazione Agrituristica, il Gal delle Colline Moreniche e il Parco del Mincio.

Dopo un saluto ed una breve presentazione del progetto, da parte del rappresentante della Comunità del Garda, i tecnici di Master Net ed Ata Engineering che hanno redatto il progetto e di Asistar che ha elaborato l’interfaccia web, hanno illustrato le caratteristiche tecniche dello studio che ha permesso di individuare e progettare gli 11 percorsi ciclo – pedonali che collegano tutto il territorio, oltre alla progettazione definitiva ed esecutiva di alcune infrastrutture che verranno eseguite nel tempo e faciliteranno l’attraversamento di punti ritenuti più critici

Tutti i percorsi, già comunque usufruibili per cittadini e turisti, visibili e scaricabili dal sito web della Comunità del Garda, www.lagodigarda.it sono stati pensati per essere collegati alla fitta rete di itinerari che già insistono o insisteranno a breve sull’area della provincia e serviranno anche da collegamento con il lago di Garda.

Da tutti gli intervenuti è stata sottolineata l’importanza di aver sviluppato un progetto sinergico ed aver saputo mettere in rete molti dei soggetti del territorio che si occupano sia di mobilità dolce che di sviluppo locale.

L’auspicio è ora è quello di estendere tale progetto anche agli altri territori limitrofi e contribuire ad affermare un metodo di confronto e lavoro significativo per il territorio, che diventi patrimonio sia delle Comunità interessate che per l’intera provincia.

Una ulteriore presentazione alla cittadinanza avverrà la sera del prossimo 26 luglio a Guidizzolo presso la Sala Consiliare del Comune.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI