A Gussago va di scena il primo Festival Vegan: musica, cibo e animali

0

Da Venerdì 12 Luglio a Domenica 14 Luglio, sarà una splendida cornice medioevale nel cuore della Franciacorta l’ambientazione del primo Vegan In Festa di Gussago (BS) organizzato da Animal Amnesty. 

Tre giorni pieni di eventi dagli aperitivi letterari ai concerti, dai corsi di cucina vegan al raduno dei beagles di Green Hill liberati nell’anniversario della loro liberazione. Naturalmente non mancheranno svariate proposte culinarie da gustare presso il Vegan Bar e allo spazio Cucina. Sarà una festa fortemente incentrata sui moderni stile di vita etici, sul rinnovato rapporto tra uomo, natura incentrato sul rispetto degli animali, il tutto pensato in una società che sta vivendo la più grande crisi economica del dopoguerra, e che proprio attraverso un cambiamento radicale dei consumi può trovare una via d’uscita. 

A Stefania Rossini, nota autrice e blogger bresciana, tocca l’onore di inaugurare il 12 luglio alle 19:00  il primo Vegan in Festa di Gussago. La Rossini col suo bestseller Vivere in 5 con 5 euro al giorno stà per sbarcare in Spagna e in Germania e al Vegan in Festa presenterà il suo secondo libro “Cucinare guadagnando in soldi ed in salute”, incentrato proprio sulla cucina vegetariana.

Il sabato sarà il turno delle presentazioni di due importantissime realtà animaliste internazionali, come Sea Shepherd, reduce dalla vittoriosa battaglia in difesa delle balene nell’oceano australe, a seguire ci sarà la presentazione della campagna per la liberazione degli Orsi della Luna, gli orsi cinesi prigionieri per la produzione di bile usata nella medicina tradizionale. Il 14 Luglio il Vegan in Festa darà ampio spazio all’anniversario del sequestro e della liberazione dei cani da Green Hill (avvenuta il 16 Luglio 2012) ad opera della procura di Brescia. 

Alle 17:00 si terrà il beagle raduno, dedicato agli affidatari di beagle di Green Hill, per far rincontrare tra loro a un anno di distanza tanti ex cuccioli oggi abituati a una nuova vita. Nell’occasione sarà presentata la mostra fotografica sulla liberazione dei cani di Green Hill con le storiche fotografie di Filippo Venezia, fotoreporter bresciano che ha documentato con immagini che hanno fatto il giro del mondo la storia di questa battaglia.

Alle 19:00 sarà il turno di un’importantissima conferenza che racconterà la storia giudiziaria di Green Hill. Saranno presenti gli avvocati Carla Campanaro (Responsabile ufficio legale LAV) e Vittorio Arena (penalista del Foro di Brescia) che insieme hanno seguito buona parte delle inchieste e delle denunce che hanno portato alla chiusura di Green Hill. Saranno inoltre presenti alcuni dei ragazzi arrestati il 28 Aprile 2012 durante la liberazione dei cani da Green Hill.

Alle 21:00 invece sarà il turno del documentario "Green Hill una Storia di Libertà", prodotto dalla federazione italiana associazioni animali e ambiente e diretto dal regista bresciano Piercarlo Paderno che sarà presente.

CIBO VEGAN PER UN MONDO PIU’ EQUO

La festa sarà caratterizzata dalla ricerca di un impatto il più basso possibile sul pianeta, non solo il cibo sarà completamente vegetale, in buona parte biologico e proveniente da agricolture locali, ma ci sarà anche spazio per prodotti dal forte carattere etico, come caffè equosolidale e bevande di commerci etici, e ovviamente nessuno spazio per bevande di note multinazionali che con il loro impatto sfruttano il pianeta oltre ogni limite.

MUSICA E DIVERTIMENTO

Il Vegan in festa sarà anche spazio culturale e di intrattenimento votato alla buona musica.

Venerdì sarà il turno dei Mugshots, band bresciana prodotta da Dick Wagner, già produttore e collaboratore di Alice Cooper e Lou Reed, con il loro dark rock moderno e capace di ammaliare anche oltreoceano.

I mugshots saranno preceduti da un emergente trio bresciano, giangialbertomaria, che propone un suono intimo. Sabato invece alle 21.30 un altro gruppo bresciano, gli “Italian Hot” cover band dei Red Hot Chili Peppers, storica band statunitense.

Comments

comments

LEAVE A REPLY