Broletto, sì alla mozione per il referendum sull’indipendenza della Lombardia. Rolfi: passo storico

21
Bsnews whatsapp

Il Consiglio provinciale di Brescia si è espresso questa mattina in modo favorevole alla mozione, presentata da Lega Nord e Indipendenza Lombarda, relativa alla promozione di un referendum popolare sull’indipendenza della Lombardia.

“Si tratta di una data storica per la nostra terra. – spiega Fabio Rolfi – Per la prima volta un ente istituzionale si esprime in modo favorevole alla promozione di un referendum popolare attraverso cui i cittadini lombardi possano liberamente esprimersi in merito all’indipendenza della regione. Il mio ringraziamento personale va ai consiglieri che hanno capito l’importanza della questione, votando a favore della mozione, e a chi si è attivato per sostenere l’iniziativa”.

“Dispiace solo notare – prosegue Rolfi – come i consiglieri del Partito democratico abbiano invece scelto di dichiararsi contrari, dimostrando ancora una volta di essere prima burocrati di partito e poi lombardi. Ricordo che la mozione chiede semplicemente che il popolo lombardo si possa esprimere sul proprio futuro”.

“Il prossimo passo – conclude il segretario provinciale della Lega Nord – sarà quello di promuovere una mozione simile in tutti i consigli comunali della provincia di Brescia”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

21 COMMENTI

  1. "Ricordo che la mozione chiede semplicemente che il popolo lombardo si possa esprimere sul proprio futuro"…solooo??? e perché mai si dovrebbe esprimere???

  2. Ma la lega (e il redivivo arrighini ex parlamentare leghista) non ha un po’ di VERGOGNA? Parla ora di indipendenza e qualche mese fa ha preso i voti per la macro regione!!! E insieme al suo amato Berlusconi non proponeva il federalismo??? Basta prendere in giro gli elettori per la cadrega!!! Avete perso qualsiasi credibilità. SONO FAVOREVOLE ALL’INDIPENDENZA DELLA LOMBARDIA ma non mi faccio prendere in giro da leghisti e ex leghisti alla arrighini

  3. vorrei precisare per chi non lo sapesse. o fa finta di non sapere, che tale iniziativa, la richiesta di indire un Referendum, è partita da un comitato apartitico, Color44, che sta raccogliendo le firme sia on line sia tramite banchetti e porta a porta fra i cittadini Lombardi, quindi l’iniziativa non è ne della Lega ne di Arrighini.
    Se si vuole raggiungere lo scopo dell’Indipendenza, di certo non è polemizzando su chi è più puro o chi ha la medaglia dell’indipendentista dell’anno che riusciremo a raggiungere tale obbiettivo. Basta polemiche e basta ripicche!! Chi veramente è interessato si metta in contatto tramite il sito di Color44 con il comitato e dia una mano a raggiungere il risultato.

  4. Color 44??? Raccoglie le firme alle feste della lega e nel mondo nessuno ha mai ottenuto l’indipendenza attraverso comitati online. Imparate dalla Catalogna dove esistono seri movimenti indipendentisti, talmente seri che non vogliono avere nulla a che fare con la lega nord

  5. Chi guarda la paternità delle iniziative e non gli obiettivi di queste è completamente fuori strada e fuori dalla storia. Oltretutto mi sembra che Rolfi non si sia accaparrato di niente, ha semplicemente fatto una cronaca dei fatti.
    Con "semplicemente" inoltre voleva probabilmente sottolineare come la mozione non chieda l’indipendenza, ma la possibilità dei cittadini di esprimersi sottolineando così l’atteggiamento del PD che non ha votato contro l’indipendenza ma contro la democrazia.
    Avanti tutta verso l’Europa dei Popoli.

  6. Chi guarda la paternità delle iniziative e non gli obiettivi di queste è completamente fuori strada e fuori dalla storia. Oltretutto mi sembra che Rolfi non si sia accaparrato di niente, ha semplicemente fatto una cronaca dei fatti.
    Con "semplicemente" inoltre voleva probabilmente sottolineare come la mozione non chieda l’indipendenza, ma la possibilità dei cittadini di esprimersi sottolineando così l’atteggiamento del PD che non ha votato contro l’indipendenza ma contro la democrazia.
    Avanti tutta verso l’Europa dei Popoli.

  7. Continuiamo a fare la gara a chi è più indipendentista, continuiamo a dividerci fra noi che l’Italia intanto ride e si frega le mani.
    Vuoi l’indipendenza? Allora sii contento che qualcuno si muove e fa qualcosa, non solo dietro la tastiera.

  8. Non perde mai l’occasione per stare zitto questo Rolfi, anche come in questo caso dove lui non c’entra nulla. Questa é un’iniziativa seria. L’invito che faccio a Rolfi é di starne fuori. Qulasiasi cosa lui abbia toccato negli ultimi anni è fallita. Si impegni in Regione, in comune, in provincia, per la Movida ma lasci libero Color44.

  9. ma chi avrebbe diritto di votare in questo referendum? Solo i lombardi da almeno 7 generazioni? Chi in Lombardia chi è nato da genitori provenienti da altre regioni? Chi ci è arrivato da bambino? chi ci è arrivato da adulto per lavoro? Potrà votare chi ha sposato un/una lombardo/a?

  10. certo che se non andate d’accordo nemmeno tra di voi che esempio siete ? rolfi parla visto che i voti del consiglio provinciale che hanno appoggiato la proposta (assurda e incostituzionale) di referendum sono quelli della lega di cui lui é segretario. almeno ringraziatelo, oppure volete la secessione anche da rolfi. siete proprio messi male, cari indipendentisti.

  11. Il Comitato Lombardo Risoluzione 44 (CoLoR44) ringrazia Indipendenza Lombardia, Lega Nord e Rolfi, PDL e Fratelli d’Italia per il voto di ieri.
    Noi cittadini democratici non chiediamo altro che di poterci esprimere in un referendum riguardo all’indipendenza o meno della Lombardia dall’attuale contesto italiano, ma sempre all’interno delle maggiori istituzioni e organismi internazionali.

    P .S.
    Potranno votare tutti i residenti in Lombardia con certificato elettorale in regola, stranieri con cittadinanza compresi

  12. Con il commento che ha fatto io se fossi in lei mi vergognerei, ma che persona è lei che si diverte a prendere in giro persone con disabilità pensando di offendere in questo modo un altra persona…ma non si fa pena da solo?

  13. "nessuno ha mai ottenuto l’indipendenza attraverso comitati online."
    Ovvio, internet non esisteva. Se la otteniamo, non potremo che essere i primi.

RISPONDI