Pet therapy, dalla Lega una proposta di legge per affiancarla alla medicina tradizionale

1
Bsnews whatsapp

Presentato oggi al Pirellone dal gruppo della Lega Nord un progetto di legge per riconoscere la validità delle attività e delle terapie assistite con gli animali (pet therapy). In merito è intervenuto il vicecapogruppo regionale del Carroccio, Fabio Rolfi.

“Sono notevoli – dichiara Rolfi – i benefici che si sono potuti registrare dalla sperimentazione della “pet therapy”: innalzamento dell’umore e delle capacità cognitive nei malati di Alzheimer, aumento della capacità relazionali nei casi di disabilità e autismo, facilitazione dell’autostima e integrazione nelle situazioni di disagio sociale. L’importanza di queste cure tocca essenzialmente tre aspetti: sanitario, sociale ed educativo. Il nostro progetto di legge riconosce il valore terapeutico e riabilitativo, in affiancamento alle cure di medicina tradizionale, delle terapie e attività assistite con animali, garantendo in ogni caso il pieno rispetto del benessere animale. Inoltre Regione Lombardia dovrà promuovere nelle scuole programmi di educazione, informazione e sensibilizzazione sul rapporto uomo-animale.”

“Vista l’importanza del rapporto affettivo che si instaura tra una persona e il proprio animale di affezione – conclude il consigliere della Lega Nord – la legge prevede l’emanazione di un’apposita disciplina per consentire l’accesso dei nostri beniamini nelle strutture residenziali, ospedaliere, pubbliche e private regionali accreditate anche dal Servizio Sanitario.”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI