Offrono lavoro stagionale da luglio a novembre, ma è tutta una truffa

0
Bsnews whatsapp

Il lavoro manca e le persone sono disposte a fare di tutto. Qualcuno però se ne approfitta e coglie l’occasione per truffare e imbrogliare. E’ successo a 35 lavoratori che avrebbero dovuto  dall’8 luglio al 2 novembre, stare tra campi e vigneti a raccogliere frutta. L’annuncio prevedeva, prima dell’inizio del lavoro, un corso Haccp, (tra l’altro non  necessario per chi raccoglie frutta) dal costo individuale di 60 euro nella sala della parrocchia del Violino, messa a disposizione dal parroco Raffaele Donnesch. «Parevano persone serie – spiega il parroco al Corriere della sera di Brescia – hanno lasciato il numero di cellulare e l’indirizzo mail». Tutta una truffa: il cellulare è ora staccato e la casella di posta inesistente. I carabinieri della stazione di San Faustino, stanno cercando di risalire ai malviventi che si sono dileguati con la bellezza di  2.100 euro. Infatti, alla selezione al Violino, fissata per mercoledì 26 giugno dalla Agriwork srl di Milano (non è registrata in alcuna Camera di Commercio) hanno risposto in 150. L’addetta della finta azienda  ha ritirato i curriculum e sezionato 35 persone, alle quali è stato chiesto di pagare 60 euro per il corso tenuto da un presunto medico. Il denaro è stato ritirato dalla donna che ha lasciato la sede dicendo che avrebbe portato i soldi alla Coldiretti. Ma alla Coldiretti non è mai andata, né l’associazione sa qualcosa di questa Agriwork. E il lavoro non è mai iniziato.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. La vendemmia una volta coinvolgeva studenti e pensionati italiani.Era una festa.Adesso arrivano centinaia di pulmann dalla romania….tutto per risparmiare qualche euro.Evidentemente ai ricconi della franciacorta i soldi non bastano mai.Poi parlano di top quality ed export del brand….per conto mio potete chiudere.

  2. ciao io sono uno di quelli che e stato truffato e so anche il nome di chi ha fatto il corso del presunto medico e di varese e sono riuscito a recuperare il cellulare

RISPONDI