Pitbull si sgancia dal guinzaglio e sbrana gatto

4

Chi ha assistito alla scena è rimasto senza parole, tanta era la furia di un pitbull che, ieri sera poco dopo le 22, alla vista di un gatto che si aggirava nel parco di San Polo, si è liberato dal guinzaglio che lo teneva legato e si è lanciato contro il micio.

Inutile qualsiasi richiamo da parte del padrone che ha anche utilizzato un bastone per riuscire a staccare il gatto dalle fauci del suo molossoide. Lo stesso esemplare di pitbull la scorsa settimana si era reso protagonista di un episodio simile, avventandosi contro un suo simile e azzannandolo al costato, per fortuna senza gravi conseguenze.

Ieri notte il cane è tornato a colpire. E sotto gli occhi di tutti. Solo dopo averlo sbattuto di qua e di là e fatto a brandelli il pitbull si è calmato, lasciandosi riprendere dal padrone. Chi ha assistito alla scena ha chiamato i vigili che, intervenuti sul posto, hanno constatato l’avvenuta uccisione del micio. I vigili hanno contattato subito il proprietario del gatto ucciso, ma ora la parola passerà ai legali che dovranno stabilire eventuali responsabilità per il risarcimento. Ora il proprietario del cane dovrà farsi carico dei soldi per lo smaltimento della carcassa del gatto.

Ciò che ha spaventato maggiormente i presenti è stata la possibilità che un giorno al posto del gatto ci sia uno dei loro bambini.

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. forse il padrone dovrebbe semplicemente riuscire a tenere a bada il suo cane. E’ un cane e per istinto è un predatore, tutto qui

  2. Non è vero che tutti i cani sono predatori . Ma che idee hai ? La maggioranza è tranquilla e soprattutto utile all uomo.
    I cagnacci devono essere sottoposti ad una soluzione finale!

LEAVE A REPLY