Simposio internazionale di scultura: dal 2 settembre di scena a Rezzato

0

Prenderanno il via lunedì 2 settembre a Rezzato, presso la Scuola delle Arti e della Formazione Professionale Rodolfo Vantini, due importanti iniziative in ambito artistico organizzate dalla scuola per promuovere il marmo di Botticino e valorizzare la creatività giovanile: la seconda edizione del Simposio Internazionale di scultura intitolato ad Angelo Zanelli, illustre scultore bresciano autore del fregio dell’Altare della Patria, che si articolerà dal 02 al 12 settembre 2013 e un progetto per ospitare un giovane artista internazionale che dal 02 al 28 settembre 2013 realizzerà una propria opera in marmo di Botticino all’interno del laboratorio di scultura della scuola.

Entrambe le iniziative rientrano in un programma triennale varato dalla Scuola Vantini, con il patrocinio e il finanziamento della Fondazione Cariplo, dal titolo “Giovani scultori – Un cantiere creativo per la lavorazione artistica del marmo Botticino”.

Partner del progetto sono i Comuni di Rezzato, Botticino e Brescia, la Laba-Libera Accademia di Belle Arti di Brescia, l’Accademia di Santa Giulia, il Consorzio Marmisti Bresciani e la Cooperativa Operai cavatori di Botticino.

In particolare, per questa seconda edizione del Simposio si è potuto inoltre contare anche sul patrocinio della Camera di Commercio Di Brescia e sulla fattiva collaborazione della Cooperativa Valverde di Botticino ( che insieme alla Cooperativa Operai Cavatori ha donato i 10 blocchi di marmo per gli artisti) e l’Ecomuseo del Botticino che ha coordinato una serie di interessanti iniziativa collaterali che saranno aperte alla cittadinanza e agli studenti degli Istituti d’arte.

I dieci giovani scultori, che durante i giorni del Simposio si cimenteranno con il marmo di Botticino per la realizzazione di un’opera d’arte, sono stati selezionati il 17 luglio 2013 da una commissione artistica presieduta dall’artista Renata Boero.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Bella questa iniziativa,ma la ricordo già organizzata ,se non erro dalla Lombardi Marmi e da un giovane, allora,architetto bresciano,che riuscì a ri-portare Cascella ( quello del Dedalo all’aeroporto di Milano)e altri artisti e designer,come King e Miranda,Van Onk,Franz Sartori, Isao Osoe ,ecc. a Rezzato .Comunque bene,non dobbiamo perdere una così importante tradizione.

LEAVE A REPLY