Michele Orlando si candida a segretario provinciale del Pd. Già 27 i sostenitori

0

Questa mattina si è tenuta una conferenza stampa nella quale Michele Orlando – sindaco di Roncadelle – ha confermato la propria disponibilità per la candidatura alla carica di segretario provinciale del Partito Democratico bresciano, in vista dell’imminente tornata congressuale.

Tre sono le esigenze del PD bresciano evidenziate: un profilo politico da rafforzare, una presenza nella società bresciana da consolidare, una struttura organizzativa da ricreare. Che andranno declinate in una molteplicità di direzioni: “il partito deve sapersi riconnettere con il tessuto sociale della nostra realtà (associazioni di categoria, sindacati, imprese che puntano sull’innovazione, terzo settore, ecc.), per far contare di più il “sistema Brescia” – si legge in una nota del candidato segretario del Pd -. Serve una struttura organizzativa più presente e puntuale per un miglior collegamento tra circoli e territori e per un maggior coinvolgimento degli iscritti; serve uno sforzo per far partecipare il corpo vivo del partito più direttamente nel processo decisionale; serve uno sforzo per investire davvero sulla costruzione di un gruppo dirigente, nel segno del rinnovamento, delle competenze, della disponibilità e della generosità; serve un partito che torni ad essere anche un po’ “scuola” in particolare per gli amministratori e i giovani consiglieri comunali; serve un partito in cui le discussioni si concludano con delle decisioni, con dei contributi, con dei suggerimenti da far pervenire ai livelli superiori del partito, piuttosto che ai nostri rappresentanti istituzionali; infine, ci piace un partito in cui i militanti non si interessino solo di posti da occupare o di tombini da aggiustare, ma anche un po’ di quel che accade nel mondo, della politica con la P maiuscola”.

Infine Michele Orlando ha ribadito che, nel caso, prenderà l’impegno di fare il segretario, di tutti, per 4 anni, l’intera durata del mandato “con un profilo di autonomia, di serietà e di credibilità, e con un forte spirito unitivo”. Di seguito un elenco con le prime adesioni di sostegno alla candidatura:

  1. Balsamo Angelo – assemblea cittadina PD

  2. Buizza Dante Daniele – Travagliato

  3. Caldana Pierluigi – presidente direzione cittadina PD

  4. Cotti Cottini Michele – direzione provinciale PD

  5. Domenighini Matteo – segretario Giovani Democratici

  6. Faustini Michela – direzione provinciale PD

  7. Filippini Alice – direzione provinciale PD

  8. Guerini Lucia – direzione provinciale PD

  9. Lombardi Caterina – direzione provinciale PD

  10. Montagna Paolo – circolo Brescia Centro

  11. Quarantini Eugenio – Iseo

  1. Bazzani Antonio – sindaco Bovezzo

  2. Benetti Mario – sindaco Botticino

  3. Chiesa Massimo – vice presidente Comunità Montana Valcamonica

  4. Dusi Caterina – assessore Villanuova sul Clisi

  5. Grechi Eugenia Giulia – assessore Castegnato

  6. Groli Gianbattista – sindaco di Castenedolo

  7. Lavo Lorella – sindaco Moniga

  8. Mottinelli Pierluigi – consigliere provinciale

  9. Negri Franco – sindaco Tignale

  10. Ottelli Massimo – sindaco di Sarezzo

  11. Panzera Carlo – sindaco Vobarno

  12. Tosa Alberto – sindaco Saviore dell’Adamello

  1. Berlinghieri Marina – deputata PD

  2. Cominelli Miriam – deputata PD

  3. Corsini Paolo – senatore PD

  4. Galperti Guido – deputato PD

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Appoggio anche io la sua candidatura a segretario provinciale…l’impo rtante che ce lo togliate dai piedi a Roncadelle!!! E’ riuscito a far tornare il paese a 20 anni indietro!!! Che vada pure senza nessun ripensamento!!!
    ORL ANDO SEGRETARIO!!!!EVVIVA !!!

  2. a Roncadelle abbiamo una strettoia sulla statale dove si ha paura a passare a piedi, perché o si viene urtati dai mezzi in perenne coda o ci si sporca del grigio smog che riveste i muri delle case abbandonate,
    mentre per i centri commerciali c’è il massimo dei servizi

    le strade in ordine sono solamente quelle dove abitano i benestanti, (lui compreso),
    in quelle dei roncadellesi semplici cresce l’erba sui marciapiedi che solleva il rivestimento e la pulizia vien fatta ogni tanto con l’autospazzola senza far spostare le auto, (poche volte ho visto passare sui marciapiedi con le ramazze)

    le altissime gru inattive piazzate DA ANNI davanti alle case abitate non prendono una sola multa,
    (ma vox populi dice che quell’impresa lí in comune a Roncadelle decida il bello ed il brutto tempo)

    …forse il peggior sindaco passato per Roncadelle…

  3. a Roncadelle abbiamo una strettoia sulla statale dove si ha paura a passare a piedi, perché o si viene urtati dai mezzi in perenne coda o ci si sporca del grigio smog che riveste i muri delle case abbandonate,
    mentre per i centri commerciali c’è il massimo dei servizi

    le strade in ordine sono solamente quelle dove abitano i benestanti, (lui compreso),
    in quelle dei roncadellesi semplici cresce l’erba sui marciapiedi che solleva il rivestimento e la pulizia vien fatta ogni tanto con l’autospazzola senza far spostare le auto, (poche volte ho visto passare sui marciapiedi con le ramazze)

    le altissime gru inattive piazzate DA ANNI davanti alle case abitate non prendono una sola multa,
    (ma vox populi dice che quell’impresa lí in comune a Roncadelle decida il bello ed il brutto tempo)

    …forse il peggior sindaco passato per Roncadelle…

  4. Ha già dichiarato che resterà Sindaco, qualora venisse eletto. In in più si è già schierato con Renzi, lui che viene dalla Intellighenzia ex-comunista. Ci sa fare, nello stile politico che ti catapulta sempre più in alto se stai dalla parte dei vincenti…

  5. Baste passare per Roncadelle per rendersi conto della situazione attuale:
    – strade impraticabili per le buche e per le condizioni di insicurezza
    – illuminazione tolta anche in incroci vitali per il paese. Si ricorda al Sig. sindaco che è più di 2 anni che in paese manca luce in molte zone e non solo dell’ultimo furto di cavi!!! E’ da irresponsabili e da incoscienti togliere l’illuminazione negli incroci. Si tolgano tutti i privilegi ai signori consiglieri e al signor sindaco se si vuole risparmiare e non sulla sicurezza di chi è alla guida. QUESTO E’ DA DENUNCIA PENALE IN CASO DI INCIDENTI!!!!!
    – erbacce ovunque tranne davanti al municipio
    – manutenzione dei giardini pubblici inesistente se non fosse per i volontari(assurdo in un paese civile che paga tasse!!!)
    – totale servilismo da parte del comune ai centri commerciali
    – nessuna politica per rilanciare il centro storico
    – nessun aiuto al settore commercio e artigiano(cuore della vita interna)
    – sperpero dei soldi pubblici per opere assurde(vedasi il collocamento dell’ASL al di fuori del centro del paese, il signor sindaco crede che tutti i nostri pensionati malati e non, i maggiori fruitori della stessa, abbiano la patente e le forze per recarsi lì???)
    – mancanza totale di politiche che agevolino i giovani del paese
    – aumento incontrollato di tasse rifiuti(dopo che ci avevano assicurato che con la differenziata le tasse sarebbero diminuite) e di altre tasse locali!!!
    – mancanza totale di risparmio del territorio. Abbiamo centri commerciali a GO-GO e loro cosa fanno???Autorizzano l’ennesimo centro commerciale!!! ASSURDO!!!
    Ma il bello è che anche l’attuale Auchan/Rondinelle ha già intenzione di raddoppiare e con esso di seguito anche la Decathlon!!!!
    – nessuna politica atta a migliorare la salute del cittadino
    Da parte mia cercherò il prima possibile di andarmene da questo paese che chiede sempre più tasse e balzelli senza dare in cambio niente ai propri cittadini!!!
    SI VERGOGNI IOL SINDACO. PENSI PIU’ AI SUOI CITTADINI E MENO ALLE SUE TASCHE!!!

  6. Intanto ha dichiarato che per quattro anni farà solo il Segretario e quindi penserà al partito. Altri pensano al partito come trampolino di lancio per altri incarichi (ogni riferimento a Renzi, che non mi pare Michele Orlando abbia detto di sostenere, è puramente voluto)

  7. Se questa autocandidatura è nel segno del rinnovamento comincio a preoccuparmi del futuro del PD. Uomo di partito fin da piccolo, ha saputo rinnovare la politica urbanistica del suo comune secondo la più antica tradizione del consumo di suolo sponsorizzando un nuovo gigantesco centro commerciale che una volta realizzato farà piazza pulita delle attività commerciali di tutti i comuni confinanti ed oltre… Svendita del territorio…sai che novità!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome