L’aggressore di Sabbadini (Lega): “Sono stato provocato e spintonato”

17
Bsnews whatsapp

“Sono stato insultato alle spalle e quando mi sono girato e ho riconosciuto Sabbadini l’ho seguito fino in piazza Battisti rispondendo, solo verbalmente, alle provocazioni che mi erano state mosse da lui stesso. Quando sono stato colpito da uno sputo, altra gente si è messa in mezzo, qualcuno ha allontanato Sabbadini, qualcun altro invece mi ha spintonato, mi ha fatto cadere a terra e hanno minacciato chi si era schierato dalla mia parte”. Questo quanto raccontato da Emanuele Frassi, 31enne attivista del magazzino 47 e decisamente in contrasto con quanto, invece, aveva dichiarato il segretario cittadino della Lega Nord Paolo Sabbadini all’indomani dell’episodio di aggressione del 13 settembre scorso.

Il primo ottobre la Questura aveva notificato un foglio di via ad Emanuele, imponendogli di restare fuori dal comune di Brescia per tre anni, pena la reclusione da 1 a 6 mesi.

“Un provvedimento troppo duro se consideriamo che Frassi ha alcune denunce alle spalle, ma nessuna condanna, e che non gli è stata data alcuna possibilità di difendersi e che non esiste alcuna convalida della magistratura – ha l’avvocato difensore Manlio Vicini-. Ora ricorreremo al Tar, anche perché Emanuele lavora come ambulante in città e lì mantiene le sue relazioni sociali, anche se questo avrà un costo di almeno 650 euro”. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

17 COMMENTI

  1. accidenti che velocità! per mettere ai lavori socialmente utili un lader politico evasore, ci vogliono anni di processi, mesi di votazioni, 20 anni di rovina per l’Italia e leggi ad personam a go-go. Per uno spintone (forse) espulsione in pochi giorni.

  2. ..e scommetto che il gazebo della Lega è caduto da solo , urtando i compagni democratici e antagonisti impegnatia dimostrare democraticamente e antagonisticamente contro i "fascisti" della Lega….Così come la vetrina dell sede di Forza Nuova ha incontrato un bastone democratico, e antagonista che stava passeggiando per la città….Andate a scopare il mare….Tanto va’ la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.Ad maiora.

  3. …oooppssssssssssss ssss!!!Dimenticavo , il signore antagonista in questione , è lo stesso che , negli ultimi mesi è stato denunciato, processato per vari reati ( NON mi sembra siamo di opinione) e con le varie fasi di giudizio ancora in corso???AHH, dimenticavo!!!E’ un compagno antagonista e , probabilmente è convinto che a Voi ed ai suoi compagni dei centri sociali sia tutto permesso???Sbaglio?? ?Ad maiora.

  4. ""Sono stato provocato e spintonato mi ha fatto cadere a terra e " poverino gli ha fatto la bua , ma qualcuno crede veramente a questo attivista del magazzino 47 ?

  5. ecco l’ italia : se fai considerazioni non in linea con i ragazzi del MAGAZZINO 47 … qualcuno ti minaccia di una denuncia !!! viva la MORTA DEMOCRAZIA dei Kompagni !!!

  6. la mia non é una minaccia e non sono del magazzino. semplicemente se scrivi che uno non fa gli scontrini e non é vero, quello ti puó denunciare. quindi occhio! Lo dico per te.

  7. All ‘ amico del post sopra : guarda che Mariotto ha scritto delle battute secondo la sua idea politica sicuramente ….. e poi eiste una REDAZIONE di questo FORUM che oscura gli interventi se li ritiene offensivi : Perchè a sinistra SI PUO’ FARE E DIRE TUTTO e chi ha opinioni diverse e non per forza di destra DEVE ESSERE TACCIATO ?

  8. la redazione fa la redazione. Secondo il mio modesto parere accusare qualcuno, senza prove, di non fare scontrini fiscali é passabile di denuncia. Magari sbaglio. NOn c’entra proprio nulla la politica in quello che ho detto.

  9. Il Kompagno ora fa il piagnone. Chi gli crede? Questi compagni, stando a loro, sono sistematicamente fatti oggetto di aggressioni da parte di tutti, poveri piagnoni dai comportamenti falsi.

  10. L’aria è cambiata e cosa ha fatto in quattro mesi la nuova Giunta, chiede l’utente Rob59 ? Semplice, ha aumentato adizionale IRPEF, aliquote IMU e nuova Tares per poter presentare un bilancio 2013 previsionale in pareggio, cioè quel bilancio che Paroli non ha presentato sapendo che mancavano all’appello 30 milioni di euro, 20 dei quali imputabili al solo Metrobus. A conferma quindi che i guai amministrativi per Del Bono e soci vengono da lontano e dal loro stesso schieramento di centrosinistra. Del Bono è l’erede di Corsini e la Castelletti di Fermi. Chi ci facciano vedere come ne vengono fuori e si consultino con i loro predecessori di riferimento.

  11. ecco bravo stradivarius hai detto giusto vengono da lontano ma da molto lontano , il metrobus e’ stato partorito dalle grandi menti del PD e dalla sinistra estrema , altro che 20 milioni di buco , e a Genova Milano Napoli Roma anche la gli aumenti sono colpa delle passate amministrazioni ? per chi ti crede

  12. la cd sinistra antagonista era contrarissima al metro sotterraneo, basta vedere i giornali dell’epoca.
    per il resto, a me fa paura che PRIMA di un processo uno venga punito. E’ lo stesso meccanismo della diffida dello stadio, PRIMA ti punisco e SEMMAI dopo anni a processo vieni assolto. Ma attorno a piazze e stadi si sono costruiti vent’anni di ipocrisia…tanto tempo fa si scriveva "leggi speciali, oggi negli stadi domani in tutte le città"…ed eccoci qua

  13. ah le belle lotte degli anni 70 , se ne davano e se ne prendevano ma mai nessuno di destra o di sinistra andava a piangere con l’avvocato ma come disse Toto’ "L’umanità, io l’ho divisa in due categorie di persone: Uomini e caporali , la categoria degli uomini è la maggioranza, quella dei caporali, per fortuna, è la minoranza" oggi e’ cambiato tutto i caporali sono in netta maggioranza.

RISPONDI