Roncadelle, al via un piano asfalti da 120mila euro

0
Bsnews whatsapp

“Non è un ritorno ai vecchi tempi, ma, insomma, ci siamo avvicinati un pochino”: è con questa battuta che il sindaco di Roncadelle Michele Orlando introduce la presentazione del Piano Asfalti 2013, da pochi giorni partito sul territorio del comune dell’hinterland. La storia è nota, ogni volta che si va sull’argomento il sindaco non manca di ricordarla: fino al 2009 l’Amministrazione Comunale di Roncadelle investiva ogni anno per le asfaltature di strade e marciapiedi una cifra mediamente pari a 200.000 euro. Poi è arrivato il Patto di Stabilità con i relativi tagli di spesa imposti ai Comuni: e allora nel 2010 non si spese alcunché, nel 2011 40.000 euro, stessa cifra nel 2012. In parole povere, in tre anni non si è riusciti ad investire nemmeno la metà di quanto prima si riusciva a fare annualmente.

 

Quest’anno però il Comune è riuscito a stanziare una cifra vicina ai 100.000 euro che, sommata a quelle messe a disposizione da operatori privati in virtù di accordi in essere con l’Amministrazione, porta l’investimento totale a circa 120.000 euro. I lavori, come si diceva, sono partiti alcuni giorni fa e interesseranno diversi tratti di vie comunali: via Mattei, via Fermi, via Natali, via Castello, oltre che alcune rampe di accesso presso gli svincoli della tangenziale Sud. In via S. Giulia, nel tratto antistante l’omonima cascina, il progetto prevede anche il rafforzamento della massicciata sottostante l’asfalto, per evitare il continuo deteriorarsi del manto superficiale dovuto alla mole di traffico e al ghiaccio che spesso si forma d’inverno. In via Marconi, all’incrocio con via Galbiati, i sanpietrini delle due rampe del dosso verranno sostituiti con asfalto, mentre in via Roma, oltre alla riasfaltatura di un tratto di strada, verranno rifatti i marciapiedi nel tratto compreso tra il Municipio e la Chiesa, dopo che sono state eliminate 3 piante le cui radici avevano da tempo divelto la superficie. A questi interventi vanno sommate le asfaltature fatte da Enel nelle vie Marconi e F.lli Cervi e da Erogasmet nelle vie Gramsci e Matteotti, mentre deve ancora essere eseguito il ripristino del tratto esterno della careggiata sull’angolo tra le vie Roma e Castello, dopo la sostituzione della linea di alimentazione dell’illuminazione pubblica eseguita da Enel nei mesi scorsi.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore ai Lavori Pubblici Paolo Lucca: “Avevamo preso un impegno preciso: non appena si sarebbero liberate un po’ di risorse, la priorità sarebbe stata sicuramente il Piano Asfalti. E così abbiamo fatto, anche se ci sarebbe piaciuto e sarebbe servito fare molto di più. Non si può lasciar deteriorare in questo modo il patrimonio pubblico, ne va della sicurezza delle persone e della funzionalità delle infrastrutture. I comuni che hanno soldi disponibili, come il nostro, devono poterli investire; è il caso di sollecitare di nuovo Governo e Parlamento affinché modifichino finalmente il Patto di Stabilità”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. mi fa sorridere il commento precedente: evidentemente Orlando ti sta antipatico, se pur di criticarlo ti dà fastidio che si asfaltino le strade. Per fortuna, al mondo c’è anche gente che pensa che una strada asfaltata sia una strada più sicuro. Punto. Senza pensare al congresso provinciale del PD…o sbaglio? 😉

  2. … rispondo sia ad "Asfaltatore di professione!!!" che a "commentatore": a. al congresso PD non ci si pensa affatto poiché Orlando lo perderà, e quindi su Roncadelle non avrà alcuna influenza; b. da Roncadelle se ne andrà, volente o nolente, allo scadere del suo mandato nel 2015. per fare cosa? beh, questo rimane tutto da scoprire… ma considerata l’unica propensione da lui sin qui dimostrata, forse ffinirà proprio con il fare l’asfaltatore di professione! 😀

  3. questo qua,
    se non si sveglia a far qualcosa anche per i roncadellesi che abitano nelle zone fuori dal centro,
    sarà ricordato come il peggior sindaco della storia di Roncadelle

  4. Beppe56??? a me pare che i roncadellesi hanno avuto due occasioni per giidicare Michele Orlando, senza mediazioni, nelle urne: nel 2005 è stato eletto sindaco con il 67,1% ; ed è stato rieletto nel 2010 col 62,79%. Vedi tu. La forza della democrazia, no?

RISPONDI