I Signori delle Alpi, famiglie e poteri in convegno a Breno

0
Bsnews whatsapp

Si è tenuto a Breno sabato 5 ottobre il terzo convegno realizzato dalla sezione I.S.T.A. (Incontri per lo Studio delle Tradizioni Alpine) dell’associazione non profit naturalistico-culturale LOntànoVerde: «I Signori delle Alpi. Famiglie e poteri tra le montagne d’Europa», che aveva l’obiettivo portare a conoscenza del pubblico alcune nobili e importanti famiglie originarie dell’arco alpino in un’ottica di comparazione, esaminando la loro importanza sia livello locale che al di fuori della propria vallata.

L’incontro è stato moderato dal professor Sergio Onger dell’Università degli Studi di Brescia e presidente dell’Ateneo di Brescia, e ha visto i seguenti interventi: i Federici di Valle Camonica a cura di Luca Giarelli, i Beccagutti di Esine con Francesco Macario, i Capitanei di Val di Scalve con Albano Bianchi, i Besta di Teglio con Marco Foppoli, i Tasso di Val Brembana con Tarcisio Bottani e i Lodron delle Giudicarie con Gianni Poletti.

«Le famiglie signorili non urbane sono sempre state considerate "minori" rispetto al grande patriziato cittadiano» dice Luca Giarelli, coordinatore del progetto «Questa immeritata considerazione è stata oggetto di analisi cercando di dimostrare come alcune di casate rurali abbiamo avuto in passato una decisiva importanza. Non sono pochi i casi di famiglie nate tra le montagne ed emerse a livello internazionale: basti pensare ai Tasso, ai Savoia, ai Lodrone…»

In contemporanea alla conferenza è stata esposta la mostra multimediale "Nobiltà svelata: i volti dell’aristocrazia di Valle Camonica" che ha visto la proiezione di circa quaranta dipinti di membri del patriziato camuno (Federici, Celeri, Cattaneo, Ronchi, Fiorini, Simoni) databili tra il XVII ed il XIX secolo.

«La grande partecipazione alla giornata ci ha dimostrato come anche quest’anno il tema scelto abbia interessato il grande pubblico» dice Marta Ghirardelli, segretario dell’associazone «in particolare vorremmo ringraziare della partecipazione Niccolò Orsini che è stato presente al convegno con le sue prestigiose pubblicazioni».

Il progetto "I Signori delle Alpi" è stato patrocinato dalla Regione Lombardia e dalle provincie di Brescia, Bergamo e Trento, con l’appoggio della Soprintendenza per i Beni Archivistici della Lombardia e della Diocesi di Brescia.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI