Arrestato croato per evasione mentre entrava a Brescia con 50 mila euro in tasca

0

Nel pomeriggio di ieri, una Volante ha effettuato un posto di blocco all’esterno del casello autostradale di Brescia Centro.

Alle 16.40 gli agenti hanno visto sopraggiungere un’autovettura Alfa Romeo 156, con a bordo due soggetti, che dopo aver saldato il pedaggio si è diretta verso la rotonda posta all’intersezione con la Tangenziale Sud. L’attenzione degli agenti è stata da subito attirata dall’accelerazione della vettura che, alla loro vista, superate le altre macchine, si è allontanata in direzione di via della Volta.

Visto l’atteggiamento sospetto, gli agenti si sono dati all’inseguimento della macchina che, imboccata con una svolta repentina una traversa di via della Volta, si è trovata in una strada chiusa. Gli agenti hanno così proceduto all’identificazione dei due individui a bordo dell’auto, entrambi stranieri e pregiudicati per reati contro il patrimonio. L’uomo seduto al lato passeggero, nato in Croazia ma residente a Torino, è risultato destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Occultata sotto le sue gambe gli agenti hanno notato una valigetta in pelle che, aperta, è risultata contenere 12 mazzette di banconote, da 500 euro l’una, con impressa su la scritta FAC SIMILE, per un totale di 50 mila euro .

Inoltre lo straniero che era alla guida nascondeva all’interno della giacca un’altra mazzetta di banconote da 500 euro l’una per un totale complessivo di 50 mila euro e nella tasca dei pantaloni altre banconote da 500 euro per un totale di altri 4mila euro. Entrambi gli stranieri non hanno saputo dare spiegazioni in merito alla provenienza di tale ingente somma di denaro, verosimilmente da utilizzarsi da parte del cittadino croato per la sua evasione definitiva.

Condotto in Questura quest’ultimo è stato arrestato per evasione. L’uomo che era con lui, cittadino francese e non residente sul territorio italiano, è stato indagato per favoreggiamento e l’autovettura, di proprietà di una terza persona, anch’essa pregiudicata, è stata sequestrata unitamente a tutte le banconote.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. stranieri brava gente, però non spiego il perchè non passa giorno e a Brescia qualche povero straniero viene arrestato, sarà sicuramente un complotto della polizia fascista leghista !!!

LEAVE A REPLY