Liceo Internazionale “Guido Carli”: al via un corso sperimentale per la maturità in quattro anni

0
Bsnews whatsapp

Via libera per il Liceo Internazionale per l’Impresa “Guido Carli” alla sperimentazione del corso di studi secondari in quattro anni, invece dei tradizionali cinque.

Il liceo bresciano, promosso da AIB – unitamente ad un’analoga istituzione milanese – è l’unica scuola italiana in cui i ragazzi potranno così sostenere l’esame di Stato al termine del quarto anno di studi, utilizzando un metodo che privilegia la didattica per competenze, laboratoriale e fortemente integrata. Un approccio metodologico chre consente di incrementare significativamente l’apprendimento in tempi inferiori rispetto a quanto avviene nell’impianto ordinamentale: insomma, si incrementa la qualità riducendo la quantità, facendo meglio in meno tempo, consentendo agli allievi di concentrare il proprio lavoro sugli obiettivi educativi e didattici volti a sviluppare al meglio i loro talenti.

La sperimentazione è stata autorizzata con Decreto n. 766 del 13 settembre firmato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prof.ssa Maria Chiara Carrozza che ha incontrato il presidente di AIB Marco Bonometti e la vice presidente per l’education Paola Artioli insieme ad una delegazione degli studenti della scuola accompagnati dalla preside Barbara Ongaro.

“Se questo corso ci fosse stato quand’ero studentessa – ha detto il Ministro Carrozza rispondendo alle domande dei ragazzi – anch’io mi sarei iscritta ad una scuola come la Vostra” aggiungendo che “si tratta di un’esperienza che, a valle del monitoraggio che consenta di valutarne progressivamente i risultati, dovrebbe diventare un modello da replicare in tutta Italia anche per la scuola pubblica ”.

Il Ministro Maria Chiara Carrozza ha quindi invitato gli insegnanti del Liceo Guido Carli a proseguire nel lavoro di valorizzazione delle competenze migliori che ciascun ragazzo è in grado di esprimere – vero fulcro per lo sviluppo indivuale e collettivo – auspicando in chiusura “una sempre migliore integrazione tra scuola e impresa”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI