Lonato, Lega Nord contro il progetto dell’impianto di bio-gas. Raccolta firme nel week end

0

Prosegue la lotta della Lega Nord contro la realizzazione di un nuovo impianto di bio-gas in località Campagnoli a Lonato del Garda. La sezione lonatese del Carroccio ha organizzato una raccolta firme nella propria sede di Lonato per il prossimo fine settimana con la possibilità per i cittadini di ricevere informazioni circa il progetto.

DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO DELLA LEGA NORD DI LONATO:

La sezione della Lega Nord di Lonato del Garda, il Collegio 27-Garda e la Segreteria Provinciale della Lega Nord appoggiano la raccolta firme rivolta ai cittadini che intendono opporsi al progetto di costruzione di un nuovo impianto di Bio-Gas, in Località Campagnoli a Lonato del Garda.
Sabato 26 e Domenica 27 Ottobre 2013, con orario dalle 09.00 alle 12.00, presso la sezione di Lonato del Garda sita in Corso Garibaldi n°49,
si invita la cittadinanza ad esprimere il proprio dissenso a tale progetto di costruzione. Gli assessori leghisti, i consiglieri comunali, i militanti e i sostenitori del Carroccio si stanno facendo promotori, sul nostro territorio, di questa raccolta firme,
per sensibilizzare la popolazione al tema, in quanto si vuole tutelare in modo reale l’ambiente, dagli effetti negativi dovuti all’installazione di nuove impianti Bio-Gas e più in generale, di ogni tipologia di impianti di smaltimento. In particolare, c’è bisogno di mobilitazione da parte di tutto il Garda per avere maggior opposizione e un eventuale riscontro a tal riguardo. Il “problema” non ha conseguenze solo sul Comune di Lonato ma, sull’intero territorio lacustre; questo è un appello della Lega Nord alla sensibilizzazione comune.
Gli amministratori Lega Nord vogliono adempiere al primo dei compiti che dovrebbe essere proprio di ogni buon amministratore, ovvero la tutela della comunità che rappresenta.

Comments

comments

LEAVE A REPLY