Exa a Montichiari? Gli armieri non sono d’accordo con Bettoni

0
Bsnews whatsapp

L’indomani dell’ufficialità della fine dell’ente-fiera così come è stato fino ad ora emergono le prime difficoltà. Uno dei pochissimi eventi che attira ogni anno migliaia e migliaia di visitatori nella struttura di via Caprera è Exa, la fiera degli armaioli italiani, che corrispondono in larga misura a quelli bresciani. Anpam, l’associazione che li raggruppa, nella giornata di ieri ha fatto sapere che non intende partecipare ad una eventuale fiera a Montichiari, valutando piuttosto un trasferimento a Bergamo, a Vicenza o altrove. Le critiche sono state indirizzate direttamente al presidente della Camera di Commercio di Brescia, Francesco Bettoni, che precedentemente aveva parlato di trasferimento in provincia come inevitabile. 

Prima di Bettoni anche Marco Bonometti si era espresso nel merito di Exa, dichiarando che gli armieri sono sostanzialmente disinteressati alla fiera, il che è stato confermato ieri da Bettoni quando ha detto che ogni anno è la stessa Camera di Commercio a fare pressioni affinché partecipino, senza contare il fatto che alcuni non hanno ancora pagato la quota di partecipazione all’ultima edizione. A sentire Anpam invece la fiera interessa, ma non a Montichiari; il parere ufficiale dell’associazione riportato sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane: «Siamo per lo meno preplessi. Non vogliamo una dequalificazione, che si verificherebbe se si trasloca in spazi più ristretti, in provincia invece che in città e dando un’immagine di rassegna che invece di crescere si riduce. Andare a Montichiari sarebbe un po’ questo, perciò non siamo d’accordo. Poi non siamo noi che vogliamo trasferirci, è l’ente Fiera che ha altri programmi, che però vorremmo conoscere con chiarezza. Ma se si pensa di fare Exa di aprile in via Caprera in contemporanea con i cantieri del parco scientifico tecnologico allora vale quando detto per Montichiari: no». 

Proprio quest’ultima è una ipotesi da non accantonare secondo Bettoni, ma vista la determinazione degli armieri è tutto in forse.
(a.c.)

 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. E si,gli alberghi di Brescia, così come i ristoratori di rischiano di perdere una buona parte del fatturato generato dalle esposizioni fieristiche , così come gli artigiani che lavorano per gli allestimenti degli stand….Riteniamo uno smacco la mancanza di capacità di comprendere il valore economico di un ente fiera ben strutturato come esposizioni.Quello che i padri hanno creato i "figli" distruggono.L’EXA è la terza fiera mondiale del settore, altri enti fiera più lungimiranti fanno già la fila per accaparrarsi le prossime edizioni. E i bresciani corrono dietro alle chimere…. Siamo curiosi di vedere cosa porterà l"idea" del sig. Bettoni in temini di valore aggiunto per la città e provincia di Brescia.Ad maiora.

  2. Il fatto che Anpam dica che Montichiari ha spazi più ristretti rispetto a Brescia è la dimostrazione che sta semplicemente accampando scuse. D’altro canto Brescia ha voluto costruire un centro fiera suo invece che investire su quello di Montichiari proprio per evitare di "provincializzarsi" per cui sembra essere la mentalità corrente.

    Fiera Montichiari:
    Il quartiere fieristico si estende su un’area di 248.000 mq. di cui 80.000 utilizzabili per le manifestazioni, 51.000 di area coperta e 29.000 di area scoperta, nonchè 168.000 mq. di parcheggi per 11.000 posti auto.

    Fiera di Brescia:
    CARATTERISTICHE GENERALI:
    Superfici e espositiva lorda totale 21.000 mq
    Misure padiglione 1 250 x 60 m
    Misure padiglione 2 ex palazzetto eib 5000 mq

  3. sssttt a destra e’ ancora online il sondaggio di BSNEWS di qualche mese fa con le decine di articoli scritti da questo quotidiano online sulle primarie , guardate chi vinse . Non aggiungo altro che e’ meglio.

RISPONDI