Dalla Regione 6,5 milioni di euro per la Provincia e i Comuni bresciani

0

In merito ai fondi messi a disposizione per la Provincia e i Comuni bresciani da Regione Lombardia nell’ambito del Patto di stabilità territoriale, è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone, Fabio Rolfi.

“Si tratta di cifre importanti – spiega Fabio Rolfi – che potranno essere utilizzate dalle amministrazioni locali per realizzare opere o investimenti a favore dei cittadini. Le nuove risorse andranno impiegati per spese di investimento da effettuarsi nell’esercizio 2013 sia in conto residui che in competenza. Si può parlare di un buon risultato dovuto allo sforzo di Regione Lombardia che su questo fronte ha investito, nella seconda tranche, circa 38 milioni di euro, da sommarsi ai 212 milioni messi a disposizione in precedenza. Si tratta di un meccanismo basato sulla compensazione tra Regione Lombardia ed Enti locali, che possono così liberare risorse in giacenza.

Nello specifico, per quanto riguarda il territorio bresciano, per l’ente Provincia di Brescia vengono sbloccati 1.798.395,91 euro, mentre per quello che concerne i soldi stanziati per i singoli Comuni la cifra è pari a 4.681.817 euro e di questi circa 635.000 messi a disposizione per la città di Brescia. Complessivamente l’importo totale è di 6.480.182 euro.

Questi numeri rappresentano una boccata d’aria per le finanze degli Enti locali frustrati da quel meccanismo perverso che è il Patto di stabilità. Non è un caso infatti che sempre più Comuni, amministrati da tutti gli schieramenti, chiedano a gran voce la cancellazione del Patto. A questo proposito l’iniziativa promossa dalla Lega Nord, “Rompiamoilpatto”, tenutasi nelle giornate del 25, 26 e 27 ottobre, ha raccolto moltissime adesioni trasversali anche in Provincia di Brescia, un chiaro segnale lanciato verso Roma dalle amministrazioni locali, per dire basta una volta per tutte – conclude l’esponente del Carroccio – ai vincoli ingiusti imposti dal Governo centrale.”

Comments

comments

LEAVE A REPLY