Acquisto prima casa, giù gli interessi sul mutuo per le giovani coppie. Parolini (Pdl): pensiamo ai giovani

0
Mauro Parolini
Mauro Parolini

Regione Lombardia ha firmato oggi l’intesa con ABI, Associazione Bancaria Italiana, per garantire contributi alle giovani coppie che acquistano la prima casa, sotto forma di un abbattimento del tasso di interesse.

Esprime particolare soddisfazione Mauro Parolini, capogruppo del Popolo della Libertà-Forza Italia in Consiglio regionale: “Regione Lombardia – dice Parolini – scommette sui giovani sostenendoli nella scelta economicamente più difficile: l’acquisto della prima casa. Quest’anno, poi, lo fa ampliando la platea dei beneficiari a dimostrazione che i giovani sono davvero al centro delle politiche regionali. Un plauso dunque va  all’assessore Bulbarelli per questa iniziativa che, tra l’altro, tende a rilanciare il mercato edilizio, tra i più colpiti dalla crisi”.

L’accordo prevede l’abbattimento di 2 punti percentuali sul tasso d’interesse per i primi 5 anni di mutuo: l’istituto di credito che l’ha concesso riceverà un contributo regionale attraverso Finlombarda. Le giovani coppie, secondo le regole di accesso, non devono avere compiuto 40 anni, si devono essere sposate nel secondo semestre del 2013, non devono avere un IEEE superiore a 40.000 euro annui. Termine ultimo della presentazione delle domande, il 28 febbraio 2014

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. i politichesi continuano imperterriti a dimostrare che tengono a noi ed al NS futuro, limando il contorno, ma è sparito il piatto cpn tutto il contenuto…..DOVETE CREARE IL LAVORO….tutto il resto viene da se ed è secondario.
    Se non volete affrontare il problema alla radice, abbiate almeno la decenza di evitare ipocrisie. Sono pugni nello stomaco di un uomo morente. grazie.
    Giorgio.

  2. L’acccordo riguarda il tasso di interesse, non la concessione del mutuo. E siccome sono le banche a valutare la capacità di reddito e di rimborso del richiedente, si sa bene come va a finire: anzichè erogare credito le banche o acquistano i nostri amati BTP o insistono nella finanza speculativa. Risultato: sorridono i politici delle larghe intese, sorridono le banche, sorride lo Stato, piangono tutti gli altri. Allegrìa.

LEAVE A REPLY