“L’intreccio: mente, stress e cancro”: se ne parla il 21-22 e 23 novembre a Brescia

0
Bsnews whatsapp

Sono decenni che nella comunità scientifica si discute sulla relazione mente-corpo. Per molti anni, chi ha negato il ruolo della psiche nella genesi e nella cura del cancro ha avuto buon gioco nel contrastare posizioni naif o pseudoscientifiche secondo le quali il cancro è tutto nella testa così come la sua guarigione. Un atteggiamento riduttivo che periodicamente riappare e che ha prestato il fianco a chi concepisce il cancro come semplice fenomeno di genetica molecolare e non come una malattia collocata in una persona e quindi in una rete psicofisica.

Il cancro è una malattia multifattoriale a predominante base epigenetica. È una patologia che può dipendere da più cause e la sua genesi (cancerogenesi) attraversa più stadi. Oltre ai geni, all’ambiente, all’alimentazione e agli stili di vita, tra i fattori scatenanti, vanno annoverati anche gli eventi della vita e la capacità di gestirli. All’interno di questi processi acquista particolare rilevanza lo stress.

Il Congresso scientifico internazionale, che vede per la prima volta SIPO, che si occupa di comprendere i correlati psichici della malattia oncologica e di agire su di essi, e SIPNEI, che studia l’intero network umano nell’ottica delle relazioni bidirezionali tra dimensione psichica e sistemi biologici, ha l’obiettivo di rispondere ad alcune domande fondamentali: Come può influire lo stress nella genesi e nella progressione del cancro? Quali sono le strategie comportamentali e terapeutiche che possono essere utilizzate fin da ora per controllare gli aspetti negativi dello stress emozionale? Quali sono i livelli di efficacia scientificamente assodati?

A queste ed altre domande connesse risponderanno relatori nazionali e internazionali nel corso del convegno internazionale che si terrà a Brescia i prossimi 21-22 e 23 novembre e che coinvolgeranno gli operatori sanitari offrendo loro una formazione ad alto livello scientifico, ma anche la cittadinanza, gli studenti e gli insegnanti, con sessioni informative e interattive che hanno lo scopo di migliorare la percezione del ruolo delle emozioni, dello stress e della loro gestione nella salute.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI