Al San Barnaba la campagna Unicef a favore dei bambini e dei loro diritti

0
Bsnews whatsapp

In occasione del 24° Anniversario della stipula della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il Comitato Provinciale Unicef Brescia ha organizzato due appuntamenti patrocinati dal Comune di Brescia, il 20 e il 21 novembre, per accendere l’attenzione sul tema dei diritti dei bambini e in particolare il diritto alla Non discriminazione di tutti i bambini e adolescenti.

I festeggiamenti hanno preso il via mercoledì sera al Teatro San Barnaba di Brescia, con una serata aperta alla cittadinanza, durante la quale oltre ai contenuti della “Campagna Io Come Tu” si è alternata la musica di diversi artisti bresciani.

Il dibattito, moderato dal volontario Unicef Sorial Giorgio, ha goduto della presenza di ospiti eccellenti, tra cui Andrea Iacomini, portavoce nazionale Unicef Italia; Maria Grazia Prandini, Presidente Unicef Brescia; Marco Fenaroli, Assessore del Comune di Brescia con delega alle politiche per la Casa e per la Partecipazione dei Cittadini, Mohamed Tailamoun, Rete G2 Seconde Generazioni e Anna Maria Gandolfi, consigliere pari opportunità della Provincia di Brescia.

Ci sono stati anche i saluti della Consigliera Comunale Laura Gamba, impegnata nel consiglio comunale fino a tarda serata.
Eccellenti i contenuti emersi, il diritto alla non discriminazione, il diritto allo sviluppo, il diritto allo studio, il diritto all’ascolto senza dimenticare i diritti violati dei bambini che frequentano le nostre scuole e che per problemi ambientali causati dai “grandi” vedono poi limitate le loro libertà.

A seguire, grande intrattenimento musicale con la giovane cantautrice Michela Giuliano in acustico, che ha presentato due brani dal suo nuovo cd “Kaleidoscope Vision”; Ninè Ingiulla accompagnato da Danilo Artale al violino hanno eseguito egregiamente brani di Fabrizio De Andrè in accostamento a un canto di Dante Alighieri’; i Two Of Us, Alessandro e Rolando Giambelli dell’associazione Beatlesiani d’Italia e gli artisti dell’Accademia Musical-mente: Paola Ceretta, Cristian Rocco, Enrico Catena e Chiara Dassenno che hanno eseguito due brani tratti dal loro cd “Ninna Musicalmente Nanna”.

Un connubio ben riuscito quello tra Arte e solidarietà: questi artisti sono già legati al comitato Unicef bresciano a cui devolvono parte dei proventi realizzati con i loro cd Musicalmente Ninna Nanna e della doppia raccolta di canzoni dei Beatles dei fratelli Giambelli, come ci ricorda la presentatrice Emi Baronchelli.

La serata si è conclusa con l’estrazione di una lotteria, i cui proventi andranno a sostenere i progetti di intervento nelle Filippine che vede Unicef in prima linea, come fa da sempre in situazione di emergenza con l’approvvigiamento di beni di prima necessità, di kit per l’acqua potabile e di ogni conforto alle popolazioni colpite.

I festeggiamenti hanno raggiunto l’apice la mattina di giovedì 21, sempre al San Barnaba, con un evento dedicato alle scuole primarie di Brescia e provincia, in cui i volontari del comitato bresciano hanno spiegato ai bambini l’importanza dei loro diritti, sanciti nella Convenzione ONU del 1989 e ratificata da quasi tutti i Paesi del mondo, compresa naturalmente l’Italia, coinvolgendoli poi in canti e sessioni improvvisate di interviste.

Anche in questo caso l’accento è stato posto in particolare sulla campagna “Io come Tu”, che ribadisce il concetto che tutti i bambini, inclusi quelli che provengono da un altro Paese, hanno uguali diritti.

Bravissimo il presentatore Mario Raggi che ha saputo porre con leggerezza temi di un certo spessore, coinvolgendo i giovani spettatori con canti e balli, culminati nella Catena Umana, in cui tutti si sono presi per mano per ribadire a gran voce che tutti i bambini devono avere gli stessi diritti.

Eccellente anche l’ intrattenimento artistico curato dai giovani allievi del conservatorio Luca Marenzio di Brescia, accompagnati dalla professoressa Giarmanò. Inoltre, tra gli ospiti segnaliamo la psicologa Annalisa Croci che ha affrontato il tema dell’accoglienza attraverso un racconto.

Con grande gioia i volontari dell’Unicef hanno rivisto il giovane Luca Salogni, presidente uscente del consiglio comunale dei ragazzi e candidato alle nuove elezioni che ha raccontato la propria esperienza.

All’evento anche Centrale del Latte che ha regalato la merenda per i piccoli partecipanti.
La mattinata si è conclusa con la consegna simbolica della Cittadinanza Onoraria Unicef alle classi presenti, “un atto per premiare la partecipazione dei bambini” come sottolinea la presidente del comitato provinciale, Maria Grazia Prandini, “ma che si dovrebbe tradurre poi concretamente nella revisione della normativa vigente ed una maggiore attenzione ai diritti di tutti i bambini, perché in fondo i bambini sono tutti uguali, perché i loro diritti no?”

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI