Nuovo Centro Destra, Parolini: grande sostegno dagli amministratori locali

    0

    Angelo Capelli, Stefano Carugo, Raffaele Cattaneo, Alessandro Colucci, Luca Del Gobbo, Carlo Malvezzi, Mario Melazzini, Mauro Parolini, Mauro Piazza. Sono i nove consiglieri che hanno formalmente costituito in Consiglio Regionale il gruppo Nuovo Centrodestra. Il primo atto ufficiale è stata la nomina di Mauro Parolini a Presidente del Gruppo e Mauro Piazza a vicepresidente vicario.

     

    “Con la riunione di oggi – ha commentato il neo capogruppo del Nuovo Centrodestra – abbiamo confermato la nostra scelta di aderire al Nuovo Centrodestra che si riconosce nella leadership di Angelino Alfano. Con questa scelta ci apprestiamo a costruire un nuovo grande partito di centrodestra fondato sui valori che da sempre ci contraddistinguono: libertà, sussidiarietà, merito e centralità della persona.”

    “Il nostro Gruppo – prosegue Parolini – conferma il sostegno al governo regionale guidato dal Presidente Maroni e ribadisce la nostra volontà di garantire la stabilità necessaria per costruire insieme politiche utili e funzionali alle sfide che l’attuale situazione socio-economica sta ponendo. A partire dall’attenzione per le famiglie in difficoltà, le impresa, i lavoratori e dall’ascolto delle realtà economiche e sociali.”

     “Fin dall’annuncio della nascita di questo nuovo soggetto politico – sottolinea il capogruppo del Nuovo Centrodestra – abbiamo registrato l’adesione di numerosi sindaci e amministratori locali lombardi che vedono nel Nuovo Centrodestra un soggetto politico capace di valorizzare le esperienze nate dal basso, a partire da chi quotidianamente è a contatto con i cittadini e sa intercettare le domande che provengono dalle persone, dalle famiglie e dalle imprese. In altre parole un partito che pone al centro il merito e il contatto con i territori nella selezione della sua classe dirigente.”

    “Il gruppo consiliare in Regione Lombardia del Nuovo Centrodestra – conclude Parolini – sarà il punto di riferimento dei tanti amministratori locali che, in condizioni sempre più difficili, combattono in prima linea a servizio dei cittadini.”

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY