Il sindaco Del Bono riceve il partenariato multilaterale Comenius “Landmark and Monuments”

0
Bsnews whatsapp

Fa tappa a Brescia il Progetto di Iniziativa Comuniaria Comenius, "Landmarks and Monuments", al quale partecipa l’Istituto Comprensivo di Gottolengo in qualità di partner fondatore. Il progetto, coordinato dai professori Franca Piacentini e Carmine Rizzo e dal dirigente scolastico Vittorino Treccani, è stato finanziato dal Programma Llp, (Programma Istruzione e Cultura dell’Unione Europea), che si propone di incentivare nelle scuole nuovi approcci pedagogici e una maggiore europeizzazione di metodologie e contenuti.

I partenariati scolastici Comenius promuovono la Cooperazione Europea tra gruppi di allievi e insegnanti di diversi paesi dell’Unione e l’Istituto Comprensivo di Gottolengo si è impegnato nella realizzazione di un secondo progetto multilaterale che ha avuto inizio nel settembre 2012 e che, prima della sua chiusura a luglio 2014, approda a Gottolengo e Gambara, con il meeting ( il 5° della serie) che si tiene dal 27 novembre al 1 dicembre 2013.

Il progetto è stato inaugurato in Irlanda ed ha avuto un battesimo ufficiale da parte del Presidente della Repubblica irlandese Michael D. Higgins e, successivamente, sono stati realizzati altri tre meeting nei quali si è consolidata la tradizione che vede il partenariato coinvolto in importanti incontri istituzionali.

Il meeting che si svolge in provincia di Brescia, nelle piccole comunità di Gottolengo, Gambara e Fiesse non fa eccezione. Il giorno 28 Novembre, infatti, le delegazioni sono state ricevute dal Sindaco Emilio Del Bono, dal Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Ungari, dalla dott.ssa Roberta Pellegrini responsabile dell’ufficio Relazioni Internazionali e Lingue Straniere dell’Usr per la Lombardia, dalla dott.ssa Manuela Menini dell Usp di Brescia e dal direttore dell’Usp Mario Maviglia.

Le delegazioni hanno avuto modo di visitare i luoghi di maggiore interesse della Città, alcuni dei quali sono diventati a pieno titolo Patrimonio dell’Unesco, come il Museo di Santa Giulia e il Capitolium.

Il progetto "Landmarks and Monuments", durante il suo primo anno di attività ha coinvolto studenti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria di primo grado di sette scuole Europee provenienti da Italia, Irlanda, Portogallo, Grecia, Spagna, Germania e Svezia.

Lo scopo del progetto è quello di raggiungere un’idea comune di cultura e tradizione europea mediante lo studio interdisciplinare di luoghi, siti e personaggi significativi nella cultura di ciascun paese partner tramite la cooperazione con le scuole partner.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI