Bilancio 2013: sono i lombardi i più soddisfatti d’Italia

0
Bsnews whatsapp

Economia, divertimento, salute, ma anche amicizie, relazioni familiari. I lombardi in media si dichiarano soddisfatti in misura maggiore degli italiani anche nel 2013. Nonostante la crisi, anche se quest’ultima si fa sentire, ma meno che nel resto del Paese. Complessivamente l’81,2% dei lombardi si dichiara infatti soddisfatto della propria vita, un dato superiore al dato italiano che si ferma al 79,1%, comunque in discesa rispetto al 2012 (-2,6 punti percentuali, più del dato italiano che si ferma a -0,3). Per quanto riguarda  la situazione economica: nel 2013, un lombardo su due si dichiara molto o abbastanza soddisfatto (47,8%,-1,9 punti rispetto allo scorso anno), un dato che continua però a rimanere decisamente migliore rispetto a quello italiano (40,1%). Ma se scende l’economia, sale la soddisfazione dei lombardi per il proprio stato di salute (+0,8%, superiore di circa due punti percentuali al dato italiano) mentre soffrono relazioni familiari (-2,5 punti percentuali) e amicali (-4,6), entrambe nel 2013 inferiori rispetto alla media italiana di -0,8 punti). Rallenta anche la soddisfazione per il tempo libero, -3,6 punti in un anno, anche se resta superiore al dato nazionale (66,3% contro 63%).

Tra i principali problemi percepiti dai lombardi nel vivere nella propria regione, al primo posto c’è l’inquinamento dell’aria (per il 50,1% delle famiglie lombarde questo è un problema molto o abbastanza presente, un dato di oltre 13 punti superiore al resto d’Italia), seguito da traffico e difficoltà di parcheggio (38% ciascuno: dato in linea  con quello italiano). Al quarto posto il rischio criminalità col 36,9% rispetto al 31% italiano e una crescita di +7,9 punti in un anno. Sono questi alcuni dati che emergono da una elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati Istat relativi a novembre 2013. Secondo i dati del registro delle imprese sono oltre 8mila le imprese del settore del tempo libero e 144 euro al mese la spesa delle famiglie milanesi.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI