Tav sul Garda, Girelli (Pd): occorre valutare fino in fondo, il territorio merita risposte convincenti

0
Bsnews whatsapp

Si è discusso questo pomeriggio in Consiglio regionale, in seno alla commissione territorio, del tracciato della Tav nella zona del Garda. All’interrogazione firmata dalla Lega ha risposto l’assessore regionale Maurizio Del Tenno, che ha sostanzialmente ricordato che il progetto è in campo da anni e finora ha ottenuto tutte le autorizzazioni e, infine, che una sua revisione comporterebbe la perdita di molto tempo ulteriore, se non addirittura il ritorno alla fase iniziale dell’iter. Del Tenno ha anche puntualizzato che ogni tracciato alternativo non sarebbe esente da criticità.

 

Nel dibattito è intervenuto anche il consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli, che ha chiesto all’assessore di fare un nuovo approfondimento prima di proseguire con un’opera che, tra l’altro, stravolgerebbe la delicata zona agricola di produzione del Lugana, un vitigno autoctono di grande valore. “La politica deve interrogarsi con serietà, e con questo intendo anche dire che c’è una contraddizione tra le posizioni ufficiali contrarie al tracciato e gli atti amministrativi approvati dall’amministrazione provinciale e dalla precedente amministrazione municipale di Desenzano, guidate dal centrodestra. Mi riferisco al piano di governo del territorio e al piano di coordinamento territoriale provinciale, che contemplano il passaggio della TAV. A noi oggi spetta il compito di dire che occorre valutare attentamente sia la questione dei costi che quel tracciato comporterebbe, con le sue gallerie in un terreno poco adatto, sia l’effettivo vantaggio della nuova rete ad alta velocità rispetto ad altre soluzioni quali la riqualificazione del tracciato esistente. Il territorio chiede risposte serie e convincenti ed è giusto che la Regione gliele fornisca. Infine, occorre che si valutino attentamente anche i costi ambientali di tutti gli interventi connessi all’opera e ai cantieri: in un territorio così delicato l’impatto va ridotto al minimo e vanno studiati e valutati tutti gli accorgimenti tecnici e logistici necessari per raggiungere questo obiettivo”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI