Aeronautica, la manifestazione AIRET arriva anche a Montichiari

0

“Anche le piccole e medie imprese del settore metalmeccanico possono puntare ai grandi mercati aeronautici e aeroportuali ottenendo la certificazione EN 9100” dice Emanuele Rimini di AIRET (esclusivo e mirato business matching internazionale riservato alle aziende italiane ad alta tecnologia e alle delegazioni imprenditoriali estere del settore, appartenenti a Paesi ben individuati e interessati a partnership con aziende italiane). 

 DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO

Uscire dalla crisi a testa alta trovando nuove strade per la propria azienda, magari proprio le “strade” dell’aria. “Anche le piccole e medie imprese del settore metalmeccanico possono puntare ai grandi mercati aeronautici e aeroportuali ottenendo la EN 9100. Una piccola procedura per approdare ad un business che ha bisogno delle forze delle nostre aziende. È a questo orizzonte che le realtà metalmeccaniche, penso in particolare a quelle bresciane ma non solo, dovrebbero guardare per uscire dal pantano della crisi economica che non riusciamo a lasciarci alle spalle. In particolare nell’Est del mondo il mercato aeronautico e aeroportuale è in pieno sviluppo, e aspetta le nostre aziende” è la visione di Emanuele Rimini, presidente di AIRET Exhibitions Srl che quest’anno per la prima volta porterà all’aeroporto di Montichiari (Bs) la manifestazione internazionale dedicata al B2B per il settore aeronautico, aeroportuale e dell’aviazione.

La certificazione EN 9100 è una norma europea che descrive un sistema di garanzia di qualità per il settore aerospaziale e aeronautico. Essere certificati EN 9100 permette alla società di essere inserita nel database mondiale dei fornitori dell’industria aeronautica e aerospaziale OASIS (On Line Aerospace Suppliers Information Systems). L’implementazione di tale norma nella propria organizzazione garantisce di essere riconosciuti a livello mondiale come partner nel settore aerospaziale e aeronautico, e consente di sviluppare un sistema di qualità orientato al miglioramento continuo dei processi, prodotti, servizi e prestazioni. La EN ISO 9100 è specifica per l’industria aereonautica e spaziale e comprende pienamente la ISO 9001, di cui però ha il 30% in più dei requisiti ed è applicabile ai costruttori di aeromobili e sempre più spesso anche ai loro fornitori.

AIRET 2014, in programma dal 10 al 12 settembre per la prima volta all’aeroporto “D’Annunzio” di Montichiari (Bs), ha come scopo principale quello di aprire gli orizzonti alle aziende dei settori dell’indotto aeronautico e aeroportuale (meccanico, metallurgico, elettrico, elettronico, design, green) verso il mercato dell’Est, unica area mercantile in grado, e seriamente interessata, ad espandersi nel settore aeronautico. Lo strumento principale sarà l’organizzazione dei B2B fra le aziende iscritte e le delegazioni provenienti dall’Est del mondo (già una decina di Paesi hanno convintamente aderito al progetto). Le aziende partecipanti potranno usufruire dell’appoggio logistico diAiret International Team che sarà in grado di organizzare, praticamente in loco, filiere produttive adeguate alla partecipazione a gare internazionali secondo le esigenze proposte dalle delegazioni estere.

“Ottenere la certificazione necessaria per il mondo aeronautico è alla portata della stragrande maggioranza delle aziende meccaniche, metallurgiche ed elettroniche italiane – spiega Emanuele Rimini -. Brescia, ad esempio, ha una grande tradizione metalmeccanica e potrebbe avere molto da dire in questo settore, ma serve la lungimiranza dei nostri imprenditori. Abbiamo portato AIRET a Brescia anche per questo: per dimostrare quanto mercato interessato ci sia ad Est e quanto sia vicina e concreta la possibilità di entrarvi. Ora resta alle nostre aziende capire le potenzialità di questo progetto” conclude il presidente di Airet Exhibionts.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome