Badante ucraina: il testamento e’ in regola, subito sbloccati 400mila euro

1
Bsnews whatsapp

70mila erano già nelle sue disponibilità, ma non li ha nemmeno sfiorati. Ora il giudice ha stabilito lo sblocco di un’altra parte del lascito, fino alla cifra di 450mila euro. All’appello ne mancano solamente, si fa per dire, 250mila. La matassa intorno al caso della maxi-eredità lasciata dal parroco di San Sebastiano di Lumezzane, don Giulio Gatteri, alla sua badante ucraina, Valentina Popescu, si sta pian piano sbrogliando. 

L’erogazione del grosso dell’eredità è avvenuta ieri su disposizione del giudice che si sta occupando del caso, Elda Geraci. Dopo aver a lungo controllato il conto corrente bancario del defunto parroco, dopo avere più volte incontrato gli avvocati della Curia Enrico Bertoni e della badante, Biagio Riccio e Antonio Belpietro, e dopo avere analizzato per bene il testamento compilato in punto di morte, il giudice ha stabilito la regolarità della donazione. 

Prima dell’erogazione dell’ultima parte del lascito si dovrà verificare che i rimanenti 250mila euro siano effettivamente di proprietà di don Giulio, e non donazioni dei fedeli alla parrocchia. Il prossimo 26 giugno, quando nuovamente si incontreranno giudice e avvocati, tutto dovrebbe essere definito. 

Nel frattempo la badante dice di non aver speso nemmeno un euro dell’eredità, ma di essere tutt’ora senza un lavoro.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

  1. Brava Valentina, prendiglieli tutti non lasciargli neanche 1€ ai suoi parenti o alla Curia che loro ne hanno già tanti di soldi. Il testamento è in regola quindi è giusto vadano tutti a te, dato che sei pure senza lavoro e ne hai bisogno. Ciao Buona Serata.

RISPONDI