Autopompa dei Vigili del Fuoco perde le ruote posteriori durante un’uscita: tragedia sfiorata

8
Bsnews whatsapp

Sette tonnellate di peso del mezzo, più altre quattro per l’acqua che trasportava. Una potenziale bomba lanciata nel traffico di un venerdì mattina, che solo per la bravura dell’autista, e ad una buona dose di fortuna, non è esplosa. 

Venerdì mattina in seguito all’emergenza accorsa all’interno della Migliorati William di Milzano, dove sono rimasti gravemente ustionati due operai (leggi la notizia) è arrivata una richiesta di intervento presso il comando di via Scuole dei Vigili del Fuoco di Brescia. La squadra è partita con la mega-autobotte, ma il viaggio è durato poco: l’asse delle ruote posteriori del mezzo pesante si è letteralmente sganciato mentre l’autista imboccava l’autostrada al casello di Brescia Centro. Grazie alla prontezza di riflessi dell’autista, come dicevamo, si è evitato il peggio. 

L’autopompa non ha potuto ovviamente raggiungere la fabbrica di Milzano, ed è stata trainata presso l’officina Lorandi di San Zeno per la riparazione. Nel frattempo c’è stata la levata di scudi da parte del sindacato Usb, che ha richiamato l’importanza di un’adeguato ricambio dei mezzi in dotazione. L’autopompa guastatasi ha alle spalle 230mila chilometri percorsi, troppi a seconda degli uomini del sindacato, anche considerando il peso del mezzo.

Oltre ai cronici problemi di carenza di personale (260 addetti contro i 315 ritenuti necessari per una provincia come quella di Brescia) qualcuno dovrebbe tenere conto anche di quelli del materiale e dei mezzi in dotazione. In tempi di spending review non sarà facile che qualcuno ascolti il grido d’allarme dei vigili del fuoco.
(a.c.)

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. Intanto il Governo Renzi, guardacaso a pochi giorni dalla visita dell’Imperatore Obama, conferma l’acquisto di 90 (N O V A N T A!!!!) aerei da guerra, i famigerati F35. Grazie.

  2. Tranquilli, tanto quella era una delle "auto blu" che il governo stà tagliando…. già perchè il governo che "chiede sacrifici" ai cittadini senza mai togliere nulla dalle sue di tasche, continua tagliare fondi a gente come i Vigili del Fuoco che ogni giorno rischiano la vita per tutti noi e gli ha bloccato lo stipendio da ormai 4 anni!
    Ma tanto il popolo belante continuerà a votare per uno o l’altro dei buffoni che si scambiano allegramente la sedia senza mai cambiare nulla!

  3. Bisogna ringraziare DIO perché tutto si sia limitato al danno dell\’ABP ed alla bravura dell\’autista che è riuscito a tenere in linea un \’automezzo simile con un peso certamente immenso. Le critiche da fare all\’Amministrazione sono tante ma ritengo inutile ripercorrere quanto già detto da altri. Mi limito solo a dire che i politici sono i primi responsabili di questi incidenti e che oltre tutto, non capita mai a loro che se così fosse prenderebbero le dovute precauzioni. Vorrei solo far notare a questi politici fannulloni e corrotti che un simile mezzo, nella sua totale dotazione, DIO non voglia che si ribaltasse, sarebbero tanti i morti certamente un numero molto alto. Dispiace solo una cosa che questi incidenti non avvengono mai quando ci sono politici per strada. E una vergogna, un servizio di pubblico soccorso di entità importantissima viene tenuta accantonata. Ma è proprio vero che i politici svolgono tale ufficio senza cognizione di causa e senza dare l\’importanza che merita, il pubblico soccorso, PS,CC, GdF, ed altri dovrebbero essere tenuti in conto, sono i primi a sollecitarsi per qualsiasi disagio.
    Lancio un messaggio che è il seguente: VERGOGNATEVI POLITICI DI TUTTI I RANGHI E DI TUTTE LE BANDIERE E SPERATE IL SIGNORE CHE NON SUCCEDA MAI NIENTE A VOI E ALLE VOSTRE FAMIGLIE, VERGOGNATEVI, VE NE SBATTETE I COGLIONI DELLA GENTE CHE PAGA LE TASSE E VOI PENSATE SOLO A DIVERTIRVI, TANTO, NE ORA NE MAI CAMBIERà QUALCOSA. Siete LA VERGOGNA DELL\’EUROPA, E FORSE ANCHE DEL MONDO INTERO; INFINE, MI DUOLE MA DEVO DIRLO, L\’ITALIA è DIVENTATA LA CAPITALE DEL TERZO MONDO, ed è per questo che molti italiani si vergognano di dichiarare la propria nazionalità. Ancora vergogna, vergogna, vergogna. velo dice un ex pompiere in pensione da 25 anni. VERGOGNATEVI.

  4. TROPPI 230000 KM ?! IO DIREI CHE DOVETE MOLTA PIU ATTENZIONE VERSO I POMPIERI CHE RISCHIANO LA VITA NOTTE E GIORNO 24 ORE SU 24 7 GIORNI SU 7 CIOE’ UNA CONTINUA MANUTENZIONE COME VA’ FATTA SENZA LEMOSINARE XCHE’ AD’OGNI MOMENTO DEL GIORNO O NOTTE CHE SIA POTREBBE ESSERCI CHISSA’ QUALE EMERGENZA DI CHISSA’ QUALE ENTITA’ ALTRO CHE STORIE E DIRE SONO TROPPI QUEI KM SONO SOLO SCUSE XCHE’ UN’ACCURATA MANUTENZIONE PERIODICA EVITA QUESTI CASINI CI SONO IN GIRO ANCORA DEI MEZZI PESANTI DI DIVERSO GENERE CHE HANNO ANCHE PIU DI UNA MILIONATA DI KM MA DATO CHE LI TENGONO SOTTO COSTANTE CONTROLLO NN E’ MAI SUCCESSO NIENTE DEL GENERE POI OK CHE QUANDO E’ ORA DI CAMBIARLI VANNO CAMBIATI MA BISOGNA METTERE IN STRADA DEI MEZZI CHE HANNO UNA QUALITA’ SUPERIORE COME COMPONENTI MICA TIRARE COME LA PELLE DI TAMBURO E POI SUCCEDONO QUESTI INCONVENIENTI…

  5. Non solo all’ Egitto si danno i mezzi, ma si comprano nuovi anche ai volontari dando i soldi alle Regioni, così i professionisti ci rimettono anche la vita Complimenti.

  6. Non sono le prime denunce del sindacato in merito alle carenze degli automezzi. Anche Milano soffre di analoghi problemi. Ovviamente tutto verrà dimenticato in fretta.. .sino al prossimo incidente!

  7. Non sono le prime denunce del sindacato in merito alle carenze degli automezzi. Anche Milano soffre di analoghi problemi. Ovviamente tutto verrà dimenticato in fretta.. .sino al prossimo incidente!

RISPONDI