Sindaco di Gavardo inseguito in municipio e preso a pugni da un albanese

15

 

 

E’ ancora scosso e provato il sindaco di Gavardo, Emanuele Vezzola, a 24h dalla violentissima aggressione subita prima all’esterno e poi all’interno del municipio per mano, o sarebbe meglio dire pugno, di un 22enne albanese residente in paese. “Dopo aver passato qualche ora in Comune – racconta al Giornale di Brescia – ero nella piazza quando ho sentito una persona chiamarmi a gran voce”.

Come è proseguita la vicenda è ormai noto a tutti. Il primo cittadino si trovava in piazza e si stava recando alla sua automobile, proprio davanti al municipio, quando è stato avvicinato da un ragazzotto albasese domiciliato nei pressi del comune. Dopo vari insulti e minacce, e il tentativo da parte del sindaco di farlo calmare, l’albanese ha sferrato un pugno colpendo Vezzola ad una mano. A quel punto il sindaco si è diretto verso il municipio, ma l’immigrato non ha desistito e l’ha seguito. Una volta raggiunto, nell’atrio, l’ha colpito nuovamente, questa volta al petto. Dopo aver sfondato la porta degli uffici l’esagitato ha mandato in frantumi il vetro che nell’anagrafe separa gli impiegati dai cittadini allo sportello, dopodiché sono arrivati gli agenti della Polizia Locale a bloccarlo.

Cosa abbia scatenato nel giovane albanese una furia tanto cieca non è ancora dato sapere: violenza cieca, rabbia, o desiderio di farla pagare al primo cittadino? Sembra paradossale, ma apparentemente non vi sarebbero motivazioni concrete dietro all’aggressione, in ogni mai giustificabili quando si utilizza la violenza. Ora il 22enne dovrà rispondere di lesioni personali aggravate e danneggiamento aggravato. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, aveva già importunato alcuni avventori di un bar.

 

ARTICOLO AGGIORNATO ALLE 15,20 DEL 08/04/2014

Comments

comments

15 COMMENTS

  1. Che cosa ci aspettiamo di diverso? La brava gente è rimasta in Albania, qui sono venuti a rifugiarsi solo i violenti che al loro paese avrebbero vita dura … in Italia è tutto facile!!!

  2. Forse era arrabbiato perchè la strada del centro che passa proprio dal comune di Gavardo è incomprensibilmente assurda.
    Non era così nemmeno negli anni ’50….!!!! Ma che colpa ha il sindaco?

  3. Se fosse un sindaco coccolaimmigrati oltre al danno la beffa….comunque auguri per una pronta guarigione e l’accaduto sia d’insegnamento per molti.

  4. Forse gli davano fastidio quei due vasetti bianchi posti di fronte al comune… Quell’idea così artistica non l’ha capita!!!!!!!

  5. e basta!!! i pregiudicati non italiani rimandiamoli al loro paese, abbiamo già i nostri di delinquenti non serve importarne altri!!!

  6. Quindi secondo Lei il sindaco in carica avrebbe trovato quello del formaggio: ma di grazia che può aver fatto di sconveniente al cittadino albanese da procurarsi percosse, danneggiamento di proprietà pubblica, intervento della Polizia, ulteriori spese pubbliche per curare l’aggressore?
    A casa mia era l’albanese che avrebbe dovuto trovare quello del formaggio…..e per tempo: ora in uno Stato serio dopo aver scontato l’eventuale pena andrebbe espilso per almeno 10 anni (così funziona in CH), questo per essere da monito per tutti…….invece.. …

  7. A me i crimini degli immigrati non sorprendono nemmeno più, il problema non sono loro, il problema è chi li difende,vedi il commentatore seriale che infesta il sito…..

  8. Se vuoi divertirti con i razzisti deve venire su qs sito che funge da sfogatorio. Siccome si può commentare in anonimato ed essendo che i razzisti non ci mettono mai la faccia perché sono dei vili, lì trovi tutti quí a sfogare le loro frustrazioni. É un ottimo osservatorio sociologico per capire questa particolare tipologia della specie umana.

  9. In realtà l’unico che si sfoga h24 è il povero carlos, costretto ad arrampicarsi sugli specchi per difendere gli albanesi che prendono a pugni i sindaci, e invoca anche il cambio dell’homepage…..ah ahah mitico….

  10. Quindi "sfogatoio" sarebbe il tuo vero nome? Alla faccia di quello che ci "mette la faccia"…. ma d’altronde chi difende i delinquenti a prescindere solo perchè stranieri è più bello, più intelligente, più bravo, più alternativo degli altri e si permette di fare commenti che si smentiscono da soli

  11. I razzisti abboccano subito. Basta provocarli un pochino e reagiscono immediatamente, urlano, sbraitano, perdono il controllo, si fanno cancellare. É divertente. Come i tori se vedono rosso.

LEAVE A REPLY