Rolfi polemico sulla nomina di Lamperti al San Filippo: le stesse facce dell’era Corsini

8
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Bsnews whatsapp

Il vice capogruppo regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi, affida a Facebook il proprio sfogo sulla decisione del sindaco Del Bono di nominare presidente della società comunale San Filippo il campione di nuoto bresciano, Giorgio Lamberti. Lo sportivo era già stato assessore allo Sport nell’era Corsini e ora tornerà ad occuparsi della cosa (sportiva) pubblica. “Tanti anni sprecati a parlare di trasparenza, lotta ai conflitti di interesse e legalità poi il sindaco Del Bono nomina presidente della società comunale San Filippo che si occupa di gestire strutture sportive tra le quali le piscine comunali un ex assessore comunale che di mestiere gestisce piscine – scrive Rolfi su Facebook -. E’ questo il cambiamento annunciato? Le stesse facce dell’era Corsini? Stessi metodi? Stessi gruppi di interesse?#arianoncambia”.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

8 COMMENTI

  1. Beh, aggiungiamo qualcosa allora. Lamberti da Assessore allo Sport, in base alle sue deleghe, dava le linee di indirizzo ed esercitava il controllo sulle attività della S.Filippo S.p.A. che si occupa solo della gestione o direttta o tramite affidamenti a terzi di impianti sportivi cittadini. Ora, da Presidente della S.p.A. con tre "fidatissimi" dirigenti del Comune nel Consiglio di Amministrazione e un Assessorato allo Sport quasi scomparso, Lamberti è messo in grado di fare praticamente tutto da solo. Bene. Aggiungiamo poi che dieci giorni fa (stranamente) quasi tutti gli impianti sportivi facenti ancora capo al Comune sono stati affidati alla S.Filippo S.p.A.che ha ben…sette dipendenti, di cui tre operai. Aggiungiamo ancora che la Gam Team di Lamberti gestisce impianti sportivi, soprattutto natatori di cui quello di Travagliato non lontano da Brescia: nessuno pensa al sistema delle tariffe ed al business del nuoto sportivo che possono spostarsi per convenienza fuori Brescia, ed anche agli appalti per le concessioni cittadine ai quali evidentemente anche la Gam Team avrebbe diritto di partecipare ma anche, per contro, non dovrebbe conoscere contenuti dei bandi e dei capitolati. Sto dicendo che anche solo se si parla di impianti natatori in un CDA della S.Filippo Lamberti dovrebbe uscire dalla stanza e dichiararsi in conflitto di interessi. O no ? E poi all’orizzonte, stranamente vicinisssimo, l’avviso di gara pubblico per la concessione della piscina di Mompiano: per esperienza, da come verrà condotto il bando capiremo molte cose e ci risentiremo sicuramente più avanti. In sintesi, fossimo stati in Del Bono avremmo meglio ponderato, senza alcun sospetto o dietrologia ma per semplice realismo, l’operazione S.Filippo e la nomina di Lamberti a Presidente.

  2. A sto giro Rolfi el gà mia töc i torc. Resta sempre il discorso "da che pulpito arriva la predica". Però ribadisco el gà mia töc i torc.

  3. verde trasparente ma che vai blaterando?siccome blsito ha fatto il matriuolo(se verra’ provata la sua colpevolezza,dato che ancora processi non ne sono stati fatti)allora anche dalbono deve fare la stessa cosa?

RISPONDI