Gli eredi di Elvis contro Beretta: l’immagine del Re usata senza permesso

0

"Nuova 692, la performance di più alto livello per sparare come una stella". Questa la scritta che accompagna un Elvis Presley girato di spalle, con giubbotto antiproiettile e in testa cappellino e cuffie tipiche di chi al poligono spara al bersagio, e le mani che simulano due pistole (il manifesto è visibile in allegato). La nuova campagna pubblicitaria americana di Beretta fa infuriare la Elvis Presley Enterprises, società che si occupa della tutela del patrimonio artistico di Elvis, che si è rivolta ad un tribunale, quello di Memphis, per tutelare la figura del Re.

La campagna è stata pensata appositamente per lanciare sul mercato americano il nuovo fucile da tiro a volo. Tra l’altro proprio nel Tennesse l’azienda gardonese sta per aprire uno stabilimento. Prima dovrà occuparsi delle grane giudiziarie, ed eventualmente con il risarcimento alla Elvis Presley Enterprises offesa dell’accostamento della pubblicità ad Elvis. In realtà il Re del rock possedeva una pistola, ed era proprio una Beretta, la semiautomatica M34 da 9 mm. 

Oltre all’utilizzo dell’immagine di Elvis per la pubblicità, la Beretta sarebbe nel mirino degli eredi della star anche per aver assoldato suoi sosia durante una importante fiera americana dedicata alle armi. A riportare la notizia è stato ieri il sito rockol.it (leggi qui).
(a.c.)

Comments

comments

LEAVE A REPLY