Il ricordo di Marco in 500 fiaccole: la comunità si stringe alla famiglia

0

500 fiaccole in ricordo di Marco Gusmini, il giovane di 21 anni rimasto ucciso in quel modo tragico, senza parole: quella croce spezzata e una vita spezzata. A Lovere gli amici e tutta la comunità ha voluto dimostrare la vicinanza alla famiglia illuminando il paese con 500 fuochi. La fiaccolata partita dall’abitazione di Marco è arrivata fino all’oratorio di via Valvendra. Una veglia suggestiva prima dei funerali che si celebreranno oggi alle 15 nella chiesa di Santa Maria.

"Non chiediamoci perché", ha detto don Claudio Laffranchini, curato di Lovere. "Affidiamo il nostro Marco, tutti i nostri dubbi e le nostre paure al Signore della vita che ha vinto la morte". E’ il curato a capo della fiaccolata. Ci sono anche mamma Mirella e papà Luciano. E poi il sindaco di Lovere, Giovanni Guizzetti e quello di Cevo, Sivio Citroni, tutti con la candela del ricordo in mano. 

Comments

comments

LEAVE A REPLY