Mazza di ferro sotto il sedile: fermato marocchino

4

Alle ore 18.40 di ieri, 29 aprile, la polizia durante il servizio di perlustrazione della zona, in via Solferino ha fermato e perquisito un’Alfa Romeo 156 sw e hanno rinvenuto sotto il sedile anteriore, una mazza ferrata lunga circa 65 cm. Il guidatore è stato identificato in I. M. cittadino marocchino del 1991 residente a Brescia, che è stato condotto in Questura è stato indagato in stato di per porto di armi o oggetti atti ad offendere.

 

Comments

comments

4 COMMENTS

  1. Voglio vederci chiaro, non mi torna, ci deve essere un motivo, non traiamo conclusioni affrettate,magari era solo un fermaporta…

  2. Un buon avvocato sosterrà in un’improbabile, eventuale giudizio che si tratta di arma atta a difendere e non ad offendere. E che la mazza ferrata non è propriamente un’arma. Tranquilli, fra una settimana l’indagato sarà di nuovo in circolazione, ovviamente con la sua mazza ferrata al seguito, ma stavolta nel bagagliaio dell’auto…

LEAVE A REPLY