Donne, il Brescia dei record centra la Champions

0

Il Brescia Calcio Femminile grazie al 3-0 rifilato alla Res Roma conquista per la prima volta nella sua storia la qualificazione alla Champions League. Un traguardo che arriva dopo i vari record conquistati fino ad ora in questa stagione esaltante. Ventisei vittorie consecutive, trenta risultati utili consecutivi esterni, ottantaquattro punti conquistati in un girone unico a 16 squadre (eguagliato il record della Torres 1999/2000). Con la migliore difesa (16 gol subiti) e il miglior attacco (110 gol fatti) Il Brescia comanda la classifica con due lunghezze di vantaggio sulla Torres, che domenica 11 maggio arriverà al Club Azzurri per la sfida finale che deciderà il campionato. Milena Bertolini conferma ancora la formazione utilizzata nelle ultime 4 giornate e nei primi minuti il Brescia chiude le padroni di casa nella propria metà campo. Al 12’ Sabatino trova il gol ma Petrella annulla per off side. Il Brescia preme e una strepitosa Pipitone salava in più occasioni le sue con dei grandi interventi su Bonasea, Girelli (traversa) e Cernoia. La Res risponde con Vukcevic che però non impensierisce Ceasar. Nella ripresa le leonesse entrano in campo determinate a chiudere il match e dopo 7’ minuti grazie ad un’azione da manuale Sabatino, su assist di Alborghetti innescata da Cernoia, trova il vantaggio. Dopo soli 5’ Girelli, su assist di Cernoia con un Eurogol di testa chiude il match. Nel finale su azione d’angolo Roberta D’Adda firma lo 0-3.

RES ROMA-BRESCIA 0-3

BRESCIA – Ceasar, Nasuti (25’st Pedretti), D’Adda, Zanoletti, Linari (30’st Tarenzi), Rosucci, Cernoia, Alborghetti, Sabatino, Girelli, Bonansea (19’st Costi) (Meleddu, Zizioli, Prost, Massussi) All. Bertolini

RES ROMA – Pipitone, Colini, Gambarotta, Ciccotti, Villani, Morra, Vukcevic, Biasotto (25’st De Blasio) Pittaccio (19’st Ceccarelli) Nagni (33’st Labate) Fracassi (Gizier, Valetto, Cortelli, Nicosia) All. Piras

 

Arbitro: Petrella di Viterbo

Reti: 7’st Sabatino, 12’st Girelli

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome