Lega chiede stop a Mare Nostrum, Caparini: Governo dilettante a gestire emergenza

2

Un incremento dei clandestini dell’823%, +30mila immigrati in 4 mesi, 9,3 milioni di euro di soldi pubblici spesi ogni mese. Questi i numeri che il deputato leghista Nicola Molteni ha portato in aula nell’ambito della discussione della mozione Lega Nord, che chiede l’immediato stop a Mare Nostrum e contesta “i 1.200 euro oggi assicurati ai clandestini, la metà della pensione sociale con cui vivono migliaia di italiani”. Il Carroccio ha esibito in aula cartelli con la scritta “Clandestino è reato”. “Siamo l’unico Paese al mondo che usa l’esercito per aiutare gli scafisti – ha detto Molteni -. Con 6 mln di italiani sotto la soglia di povertà e 3 milioni di disoccupati, l’Italia non ha bisogno di immigrati”. “Alfano e Malmstrom sono le due facce di uno stesso fallimento”.

 

Davide Caparini, responsabile comunicazione del Carroccio, ha accusato l’Esecutivo di essere un “cacciaballe” e di aver reso l’Italia “il buco nero dell’Europa”, mostrando “incapacità e dilettantismo nel gestire l’emergenza immigrazione”. Il deputato leghista ha sottolineato che di tutti gli sbarcati “solo l’8% ha i requisiti per dirsi ‘profugo’” e ha attaccato gli ultimi Governi, “che hanno azzerato i fondi per il rimpatrio” e oggi “sperperano 10 miliardi all’anno in costi di immigrazione”.

Comments

comments

2 COMMENTS

  1. Le emergenze sono molte, ma forse le priorità sono i 60 miliradi di euro che mediamente ogni anno la corruzione sottrae alle casse dello Stato e i 120 miliardi di euro che l’evasione fiscale impedisce di investire in sanità, infrastrutture, istruzione, lavoro e chi più ne ha più ne metta. Onorevole Caparini, ci dia una mano e qualche idea anche per salvarci dai furbi e dai corrotti oltre che per non salvare gli immigrati…

LEAVE A REPLY