Lega chiede stop a Mare Nostrum, Caparini: Governo dilettante a gestire emergenza

2

Un incremento dei clandestini dell’823%, +30mila immigrati in 4 mesi, 9,3 milioni di euro di soldi pubblici spesi ogni mese. Questi i numeri che il deputato leghista Nicola Molteni ha portato in aula nell’ambito della discussione della mozione Lega Nord, che chiede l’immediato stop a Mare Nostrum e contesta “i 1.200 euro oggi assicurati ai clandestini, la metà della pensione sociale con cui vivono migliaia di italiani”. Il Carroccio ha esibito in aula cartelli con la scritta “Clandestino è reato”. “Siamo l’unico Paese al mondo che usa l’esercito per aiutare gli scafisti – ha detto Molteni -. Con 6 mln di italiani sotto la soglia di povertà e 3 milioni di disoccupati, l’Italia non ha bisogno di immigrati”. “Alfano e Malmstrom sono le due facce di uno stesso fallimento”.

 

Davide Caparini, responsabile comunicazione del Carroccio, ha accusato l’Esecutivo di essere un “cacciaballe” e di aver reso l’Italia “il buco nero dell’Europa”, mostrando “incapacità e dilettantismo nel gestire l’emergenza immigrazione”. Il deputato leghista ha sottolineato che di tutti gli sbarcati “solo l’8% ha i requisiti per dirsi ‘profugo’” e ha attaccato gli ultimi Governi, “che hanno azzerato i fondi per il rimpatrio” e oggi “sperperano 10 miliardi all’anno in costi di immigrazione”.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Le emergenze sono molte, ma forse le priorità sono i 60 miliradi di euro che mediamente ogni anno la corruzione sottrae alle casse dello Stato e i 120 miliardi di euro che l’evasione fiscale impedisce di investire in sanità, infrastrutture, istruzione, lavoro e chi più ne ha più ne metta. Onorevole Caparini, ci dia una mano e qualche idea anche per salvarci dai furbi e dai corrotti oltre che per non salvare gli immigrati…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome