Mercoledì la presentazione di Che Storia! di Emilio Gadaldi

0

Il quarto ed ultimo appuntamento della rassegna “Raccontami una storia – Storie e racconti di vite e di uomini”, proposto dalla Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense, è l’incontro con l’autore Emilio Gadaldi che racconta la sua appassionante esperienza in Kenya, a Mandera, in un’atmosfera di assoluta libertà, tra strade polverose, viaggi su sentieri impossibili, su furgoni che perdono i pezzi nel fango e progetti per il domani.

Mandera è un mondo lontano dove aleggia nell’aria un senso di libertà, di pienezza di vita, di comunità, dove ognuno si sente parte di un mondo vero e ognuno vale per quello che è e non per quello che ha; eppure c’è tanta di quella che noi chiamiamo povertà o miseria. Lo scopo di Emilio e i suoi compagni è quello di cambiare le cose con una coraggiosa determinazione.

Tutto questo nel libro “Che Storia!”, in cui si racconta la straordinaria avventura dei protagonisti che sono lì per aiutare la gente del luogo ad amare la propria terra. C’è da restare senza fiato: sulle pagine del libro camminano le dune, l’erba è verdissima, la notte è sublime, le stelle si lasciano toccare, la cometa occupa l’intera volta celeste, la via lattea appare in tutta la sua gloria nel nero cosmico.

Uomini e donne non possono concepirsi gli uni senza gli altri, interagiscono, partecipano, condividono ogni cosa  e l’immensità della savana accoglie la sua gente sempre allegra e rassegnata.
A questa gente l’autore ha dedicato le sue non comuni doti di intelligenza e di cuore, la sua anima, il suo tempo e le sue paure, la febbre della malaria e quella ben più forte della sua passione per la libertà e per la dignità di ogni uomo e di ogni donna.

Emilio torna a casa malato di quel “Mal d’Africa” che è fatto di quel senso del vivere quotidiano per cui basta un bicchiere d’acqua a toglierti la sete o il semplice “asante”, “grazie” di una donna che hai aiutato a recuperare una capra, ma dove basta il sorriso di un bambino a farti felice e ti commuove la gioia che tutti provano per quel poco che hanno.

“Che storia!” è un piccolo capolavoro, che regala emozioni grandi dove il ricordo abbellisce tutto e tutto stringe in un vincolo difficile da sciogliere: è il legame dell’uomo con la terra, con gli animali, con il cielo.

L’incontro di mercoledì 4 giugno alle ore 15.00 presso la Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense in Villa Badia sarà condotto da Milly Dagani.

L’ingresso è libero.

Emilio Gadaldi è nato a Leno nel 1935. Ha svolto per anni la professione di tipografo a Leno, comune della Bassa Bresciana dove tuttora risiede.
Ha scritto la raccolta di poesie in lingua e dialetto bresciano “‘na part de mé” (1984), “Vòi endrè ‘l ciàncol” (2009) ed ora è in lavorazione “Ma tu, papà, sei nato in bianco e nero?” , biografia dell’infanzia e gioventù dell’autore. Oltre al suo lavoro, Emilio ha viaggiato molte volte in Africa: dal 1977 al 1990 presso la Mandera Boys Town a Mandera (Kenya) mentre dal 1991 al 1992 e nel 1996 presso il “Rural Training Centre” di Nanyuki (Kenya).

Per informazioni:
Rassegna “Raccontami una storia” – Incontro con l’autore: Emilio Gadaldi
che presenta il suo libro “Che Storia!”
Quando – Mercoledì 4 giugno 2014 – ore 15.00
Dove – Biblioteca Richeriana del Dominato Leonense – Villa Badia, Via Marconi 28 – Leno (BS)

Contatti
Tel: 030-9038463
Mail: info@fondazionedominatoleonense.it – Web: www.fondazionedominatoleonense.it

Comments

comments

LEAVE A REPLY